x

Giovane mamma ucraina uccisa a coltellate, preso l’ex in fuga: il corpo di Anastasia trovato in campagna

2' di lettura Fano 14/11/2022 - Una lunga serata di ricerche, poi il tragico epilogo. Anastasia Alashri, la 23enne di origini ucraine scomparsa a Fano, è stata trovata senza vita nel torrente Arzilla, nella campagna della zona di Villa Giulia.

Madre di un bambino di due anni, in fuga dalla guerra e cameriera in un noto ristorante della città – L’Osteria della Peppa in centro storico -, la giovane sarebbe stata uccisa con almeno tre coltellate in diverse parti del corpo, tra cui collo e torace. L’arma sarebbe stata ritrovata poco lontano dal cadavere.

L’ex - un 40enne pasticcere con doppia nazionalità ucraina e egiziana - sarebbe stato fermato alla stazione dei treni di Bologna durante un tentativo di fuga. Ora si trova in caserma a Fano. Pare che la donna fosse tornata da lui nei giorni scorsi per portare via le sue cose e rifarsi una vita con un nuovo compagno. L'allarme era scattato dopo che domenica non si era presentata a lavoro. Immediato il cordoglio di Martina Carloni, titolare del locale in cui lavorava Anastasia.

Le indagini dei carabinieri sono in corso, ma in città si respira già una profonda tristezza per l’esito di queste ricerche iniziate già nel pomeriggio di domenica. Si era sperato di trovare la ragazza pure in zona mare, dove diversi i vigili del fuoco si erano attivati insieme alle forze dell’ordine e agli uomini della protezione civile, in particolare nell’area dell’ex pista de go kart nei cui pressi era stato trovato il cellulare della ragazza. Le ricerche coordinate dalla prefettura avevano visto in azione anche dei cani molecolari, intenti a cercare la ragazza pure in via Papiria e nella zona del Canale Albani. Il tutto era stato sospeso intorno alle 22. Lunedì mattina il ritrovamento del corpo.

Notizia in aggiornamento.

Per le tue foto e segnalazioni, per ascoltare il radiogiornale di Vivere Fano e per ricevere le nostre notizie in tempo reale iscriviti al nostro servizio gratuito di messaggistica:

  • per Whatsapp salvare in rubrica il numero 376 03 17 897 e inviare un messaggio qualsiasi allo stesso numero
  • Per Telegram cercare il canale @viverefano o cliccare su t.me/viverefano







Questo è un articolo pubblicato il 14-11-2022 alle 13:15 sul giornale del 15 novembre 2022 - 71336 letture

In questo articolo si parla di cronaca, fano, omicidio, ucraina, femminicidio, articolo, Simone Celli

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/dCvn





logoEV
logoEV
qrcode