x

San Costanzo: arrivano i cassonetti ad accesso controllato, "vantaggi per differenziata e decoro"

3' di lettura 08/11/2022 - Una raccolta differenziata sempre più di qualità e un maggiore decoro: serviranno a questo i nuovi cassonetti che, a partire da dicembre, verranno installati nel territorio comunale di San Costanzo, dove gli utenti potranno contare su isole ecologiche più tecnologiche e funzionali. Mentre per sfalci, potature e indumenti resterà tutto invariato, per secco, organico, vetro, plastica, carta e metalli cambieranno le modalità di conferimento.

Saranno circa 300 i nuovi cassonetti ad accesso controllato che di fatto sostituiranno quelli tradizionali nelle isole ecologiche già esistenti, e saranno in grado di riconoscere l’utente che sta conferendo. Per aprirli occorrerà infatti avvicinare la propria tessera personale – recapitata agli utenti tramite raccomandata - al display presente sul cassonetto, oppure utilizzare ‘eGate Digi’, un’App gratuita per smartphone che interagisce con il contenitore tramite bluetooth. Una volta avvenuta l’identificazione dell’utente, il sistema sbloccherà l’accesso al contenitore grazie all’apertura di uno sportello.

I conferimenti verranno tracciati e associati al singolo utente responsabilizzandolo maggiormente e incentivando, così, una maggiore qualità della raccolta differenziata I dati verranno poi trasmessi e gestiti al centro elaborazione dati. I nuovi cassonetti miglioreranno il servizio in quanto si potrà in remoto monitorare a rotazione il livello di riempimento dei contenitori. I cassonetti verranno prima collaudati e poi distribuiti sul territorio. Ancora prima si provvederà alla sistemazione delle piazzole in cui verranno poi posizionati. Nel frattempo sono in programma quattro giornate di formazione per spiegare ai sancostanzesi tutte le novità, i vantaggi e le modalità di utilizzo dei nuovi contenitori.

Gli incontri si svolgeranno a San Costanzo, sempre dalle ore 21 15, secondo il seguente calendario: giovedì 10 novembre nella Sala del Consiglio Comunale, venerdì 11 presso il Centro Sociale di Cerasa, lunedì 14 nella Chiesa di Stacciola e martedì 15 di nuovo nella Sala del Consiglio Comunale. Nel frattempo gli utenti ancora sprovvisti di tessera sono invitati a recarsi presso l’ufficio tributi di San Costanzo con l’avviso di giacenza. Le vecchie tessere utilizzate per i cassonetti dell’indifferenziato verranno disabilitate.

“I cittadini di San Costanzo hanno sempre dimostrato di essere particolarmente virtuosi – ha commentato il presidente di Aset Spa Paolo Reginelli -, e per noi il rapporto con questo territorio è davvero molto importante. Siamo perciò orgogliosi di avviare questa sperimentazione che cambia di fatto le modalità di conferimento. Un ulteriore passo, questo, verso la sensibilizzazione degli utenti al rispetto delle regole riguardanti la raccolta differenziata”.

Soddisfatto anche il Sindaco di San Costanzo Filippo Sorcinelli. “Siamo molto contenti di questa novità – ha spiegato -, e siamo sicuri che darà buoni risultati. Partiamo da una base solida, perché grazie all’impegno e alla correttezza dei nostri concittadini la nostra percentuale di raccolta oscilla già tra il 76 e l’80 per cento. Grazie alla tecnologia miglioreremo ulteriormente certi numeri. Faremo passi avanti anche sul fronte del decoro, pure attraverso le sette telecamere che dal prossimo anno si alterneranno ‘a sorpresa’ nelle varie isole ecologiche. Un aiuto ulteriore anche per gli ispettori ambientali di Aset Spa, con cui abbiamo instaurato da tempo una proficua collaborazione”.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 08-11-2022 alle 11:31 sul giornale del 09 novembre 2022 - 2144 letture

In questo articolo si parla di attualità, aset, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/dBcF





logoEV
logoEV
qrcode