SEI IN > VIVERE FANO > ATTUALITA'
comunicato stampa

Terme di Carignano con hotel 5 stelle e clinica privata, Psi: "I posti letto siano pubblici"

1' di lettura
634

Il progetto delle terme, indiscutibilmente interessante e qualificato sul piano progettuale e di grande valore sul piano economico, è un progetto che investe tutto il territorio di Fano perché in maniera diretta implica scelte che si legano al progetto dei servizi sanitari pubblici.

L’ipotesi di realizzare Terme, Centro Benessere, hotel a 5 stelle con 132 camere, ristoranti si associa ad una Clinica Privata di 100 posti letto di cui 60 convenzionati e 40 privati. Per i 60 posti letto convenzionati si pensa di utilizzare 50 posti letto necessari a riattivare i servizi all’Ospedale di Fano che, con la riforma sanitaria approvata dalla Giunta Acquaroli, torna ad essere Presidio autonomo nella nuova organizzazione insieme a Ospedale di Pesaro, Ospedale di Urbino e Ospedale di Pergola.

Come socialisti siamo consapevoli della importanza di rivitalizzare la frazione di Carignano e tutta l’area. Ovviamente non siamo contrari che il gruppo privato completi il progetto e realizzi la clinica sanitaria.

Non condividiamo invece la messa a disposizione ed il trasferimento al privato di posti letto pubblici essenziali per la sanità pubblica già carente ed assolutamente indispensabili per ripristinare il Presidio Ospedaliero necessario a tutto il territorio Fanese. E’ importante invece, a fronte dell’investimento, che la Regione Marche assicuri le convenzioni necessarie per le cure termali per quelle patologie riconosciute dal sistema sanitario nazionale coinvolgendo la Città di Fano non penalizzandola come accaduto nel passato.”

Per le tue foto e segnalazioni, per ascoltare il radiogiornale di Vivere Fano e per ricevere le nostre notizie in tempo reale iscriviti al nostro servizio gratuito di messaggistica:

  • per Whatsapp iscriversi al canale vivere.me/waVivereFano oppure salvare in rubrica il numero 376 03 17 897 e inviare un messaggio qualsiasi allo stesso numero
  • Per Telegram cercare il canale @viverefano o cliccare su t.me/viverefano
  • Per Signal iscriversi al nostro gruppo


Questo è un comunicato stampa pubblicato il 25-10-2022 alle 23:45 sul giornale del 26 ottobre 2022 - 634 letture