x

Calcio, l'Alma secondo Candelora: "Squadra sempre sul pezzo, grazie a Mosconi l'attesa inversione di tendenza"

2' di lettura Fano 20/10/2022 - In natura si parla di 'imprinting'. È quel particolare fenomeno per cui i neonati di uccelli e mammiferi riconoscono e seguono in ogni suo comportamento la madre fedelmente e sin dall'inizio. Applicando il concetto al football è lecito e incontrovertibile affermare a giusta ragione che l'ottimo inizio di stagione dell'Alma, al momento prima in classifica sia pure in coabitazione dopo anni di vacche magrissime, abbia un palese deus ex machina.

Che Andrea Mosconi fosse il fulcro su cui fondare il progetto tecnico presente e a venire lo avevamo dedotto sin dall'estate, in epoca non sospetta. Ora ne abbiamo le prove provate. Concrete, tangibili. Questa squadra è il suo specchio riflettente. Umile ma non tremebonda. Giustamente ambiziosa ma non spavalda. Fiduciosa nei propri mezzi ma non dimentica dei valori altrui. E soprattutto applicata come uno studente modello. Sempre sul pezzo, con meritoria dedizione alla causa. Pronta a rincorrere quella sporca ultima meta sempre e comunque. Costi quel che costi. In altre parole, il perfetto ritratto del suo allenatore. Che sa di tecnica e di tattica. Ha il coraggio delle scelte, pure di quelle azzardate (guardate le opportunità concesse a giovani e giovanissimi) ma soprattutto, ed è dote rara, è un inarrivabile motivatore. Un martello che lavora incessantemente su muscoli, testa e cuore dei giocatori, facendoli sentire importanti e con ciò ricavandone il meglio in termini di prestazioni.

Se ne sono accorti anche i tifosi, che lo osannano quale principale protagonista, lui che fisicamente somiglia a Pioli ma ha la grinta leonina e la sagacia di un Conte, di questa inversione di tendenza lungamente attesa. E che ci si augura duri a lungo. Perché hai voglia a dire, come sbandiera volando basso la società, che questo deve essere un torneo di tranquilla transizione. Ma hai visto mai che il futuro di nuova, meritata gloria è già dietro l'angolo senza dover aspettare le calende greche? Carpe diem, quindi. Motto che anche nel calcio impone di non rinviare a domani quello che può magicamente avverarsi oggi stesso. E se succede...
Sandro Candelora






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 20-10-2022 alle 19:33 sul giornale del 21 ottobre 2022 - 276 letture

In questo articolo si parla di fano, sport, calcio, sandro candelora, alma juventus fano 1906, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/dxpa





logoEV
logoEV
logoEV
qrcode