x

È difficile fare la birra in casa?

tartufo|birra| 3' di lettura Fano 17/10/2022 - Il periodo della pandemia ha decretato un maggiore avvicinamento degli italiani verso tutto quello è fai da te.

Il successo dell’homebrewing

Tra le attività più gratificanti che hanno riscontrato maggiore successo vi è l’homebrewing, l’arte di fare la birra in casa. Per chi non ne ha sentito mai parlare potrebbe sembrare una pratica di difficile applicazione. In effetti, il processo tradizionale per ottenere un’ottima birra richiede molta attenzione e cura dei dettagli. Non è un caso che chi vuole intraprendere questa strada a livello imprenditoriale scelga di frequentare l’Università della Birra, la cui prima sede è stata aperta a Milano. Ma non tutti quelli che si approcciano a questo mondo vogliono diventare dei mastri birrai provetti. Molti vogliono solamente provare la soddisfazione di produrre da sé la propria birra fatta in casa.

Le strade a questo punto sono due: metodo all grain o kit per l’homebrewing.

All grain o kit per l’homebrewing?

Il metodo all grain è sicuramente il più complicato per iniziare. Questo perché dovremo andare ad acquistare gli ingredienti (malto, luppolo, lieviti), e gli attrezzi per il processo di trasformazione, separatamente. Successivamente dovremo dosare noi le giuste quantità di ingredienti e seguire ogni fase del processo facendo affidamento ad un libro su come fare la birra fatta in casa o a qualche tutorial su YouTube. L’alternativa più semplice è quella di acquistare un kit per fare la birra in casa. Questo kit contiene al suo interno già tutto quello che serve per iniziare e portare a termine l’intero processo. Saranno presenti pertanto già gli ingredienti necessari nelle dovute proporzioni per la prima produzione, che gli attrezzi del mestiere, che potranno essere riutilizzati all’infinito. Su https://www.agristorecosenza.it possiamo trovare degli ottimi kit per l’homebrewing a prezzi davvero convenienti. Il nostro consiglio è quello di approcciarsi a quest’hobby con un buon kit. I motivi sono diversi. Innanzitutto si parte con una spesa davvero molto modesta, tenuto conto che avremo a disposizione non solamente l’attrezzatura ma anche gli ingredienti necessari per iniziare a produrre. Il kit ci permette inoltre di seguire un processo di produzione “passo passo”, laddove il margine d’errore praticamente non esiste. Non dovremo fare altro che seguire le istruzioni che ci vengono fornite. Un vero gioco da ragazzi!

Questa prima esperienza potrà poi motivarci a fare sempre meglio per le prossime volte. Nulla ci vieta, infatti, di iniziare a sperimentare cose nuove una volta che ci saremo familiarizzati con le fasi più importanti del processo. I vantaggi legati a quest’hobby sono diversi. Innanzitutto avremo la soddisfazione di poter gustare la “nostra” birra, un prodotto interamente realizzato da noi. Con il tempo e dopo che avremo maturato una certa esperienza, diventeremo dei veri e propri intenditori, in grado di distinguere i principali stili di birra, migliorando la consapevolezza di questo affascinante mondo.

Inoltre si tratta di un hobby che non porta via molto tempo. Una volta avviato il procedimento, non dovremo fare altro che verificare che tutto proceda al meglio fino al momento di imbottigliare.

Se vogliamo quindi iniziare non abbiamo alcun valido motivo per rimandare!






Questo è un articolo pubblicato il 17-10-2022 alle 18:12 sul giornale del 17 ottobre 2022 - 34 letture

In questo articolo si parla di attualità, redazione, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/dwzW


logoEV
logoEV
qrcode