x

Un viaggio visionario nella natura dell’anima con “10 artisti + Physis”, una mostra nello spazio espositivo di Palazzo Bracci Pagani

3' di lettura Fano 12/10/2022 - Da Trieste a Fano per la terza tappa del progetto “Physis, la natura dell’anima”, che da sabato 15 a domenica 23 ottobre sarà in mostra all’interno dello spazio espositivo di Palazzo Bracci Pagani, grazie alla collaborazione con la Fondazione Carifano.

Physis è un ciclo di sculture e installazioni dell’artista fanese megx, nome d’arte di Margherita Burcini, che indagano l’anima umana attraverso l’archetipo del palloncino che diviene protagonista di un viaggio visionario, durante il quale si modifica, si appesantisce e si sporca fino a diventare un relitto di ferro arrugginito logorato dai dogmi e dalle regole della civiltà.

Il progetto, partito come mostra personale, è divenuto un tour e nel suo viaggiare si è trasformato nell’incontro con l’altro. È nato così “Physis +”: 10 artisti provenienti da diverse parti d’Italia si contamineranno con le opere di megx fondendo le loro arti e la loro anima per creare una collettiva unica e speciale.

Nella tappa fanese saranno in esposizione i lavori originali di megx uniti ad altre forme d’arte, dalle installazioni luminose, alla pittura, dalla scultura fino alle performance, che arricchiranno il concept della mostra creando una nuova energia.

L’esposizione, curata dalla stessa artista, sarà inaugurata sabato 15 ottobre alle ore 18.30 nello spazio espositivo di Corso Matteotti n° 97, dove si alterneranno interventi e performance degli artisti che partecipano a “Phisis +”: 0megaGolpe; Leonarda Faggi, (Fossombrone); Veronica Monterisi (Milano); Luigi Albanese (Parma); Michele Ruggeri (Fano); Margherita Baldelli (Pesaro); Simone Moroni (Fano); Giuseppe Caraglia (Grottaglie); Miriam Giorgioni (Parma); Luciana Bencivenga (Montefabbri).

“Durante le personali di Trieste e Pesaro o attraverso iniziative digitali ho ricevuto diversi messaggi da parte di artisti di vario genere che mi proponevano collaborazioni di interazione con le opere di Physis, la natura dell'anima – racconta Margherita Burcini -. Ho deciso così di aprire le porte e lasciarmi trasportare da questa energia di contaminazione a quanto pare inarrestabile. Durante la seconda tappa di Pesaro ho conosciuto Luigi Albanese, un giovane performer che ha creato una pièce: ha agganciato il palloncino all’ombelico, la sua anima all’ombelico. È rimasto in meditazione per cinque ore al giorno nella stessa posizione eseguendo una performance statica in cui manteneva il braccio alzato per tutta la durata. Terminato il tempo tagliava il cordone e scriveva tutte le visioni che il palloncino gli mostrava.”

Un’esperienza molto intensa quella di mescolare le arti e le visioni che ha spinto megx a proseguire sulla strada della contaminazione.

Ho voluto creare un micro Festival delle Arti in cui gli artisti che desideravano interagire con le mie opere o con i temi da esse trattate, avessero l’opportunità di farlo – prosegue megx -. Così ho contattato Luigi, divenuto poi direttore artistico per le performance, e il suo collettivo di giovani talentuosi con il sogno di creare una comunità di artisti. La voce si è presto diffusa tra i nostri contatti e ad oggi siamo in undici, da tutta Italia, che ci contamineremo attorno al progetto "Physis, la natura dell'anima" dando vita ad una mostra collettiva del tutto particolare.”

10 ARTISTI + physis, la natura dell’anima

15 -23 ottobre

Spazio Espositivo Pagani, Corso Matteotti n. 97, Fano

Inaugurazione sabato 15 ottobre ore 18.30

Orari: dal martedì al venerdì 17.00 - 21.00

sabato e domenica 10.00 - 12.30 / 17.00 - 21.00








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 12-10-2022 alle 09:45 sul giornale del 13 ottobre 2022 - 98 letture

In questo articolo si parla di attualità, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/dvoJ





logoEV
logoEV
qrcode