x

Giornate FAI d’Autunno, a Metaurilia alla scoperta di un patrimonio immateriale

3' di lettura Fano 12/10/2022 - Per l’undicesima edizione delle giornate d’autunno che si svolgeranno in tutta Italia sabato 15 e domenica 16 ottobre, il Fai ha scelto anche quest’anno, accanto alle aperture classiche di palazzi e monumenti solitamente inaccessibili o poco conosciuti, anche aperture “eccentriche” come le ha definite il Presidente del Fai Marco Magnifico, “apparentemente slegate dal concetto corrente di patrimonio culturale ma che, sull’onda di nuove proposte di lettura, possono farne sorprendentemente parte e fornire nuove riflessioni”.

Si tratta di un “patrimonio immateriale” che è indipendente dall’età, dal valore economico, dalla tipologia, dall’entità del bene. Un valore per tutti, per tanti o per pochi, basta che rappresenti una collettività, anche piccola che ne percepisca e ne riconosca il valore identitario.

È il caso di Metaurilia, la borgata rurale sorta alle porte di Fano, unico esempio nelle Marche di bonifica integrale operata durante il Ventennio, che il gruppo Fai di Fano ha scelto di proporre quest’anno come apertura. L’occasione è data dai risultati del grande lavoro di ricerca portato avanti negli ultimi cinque anni dall’urbanista Pia Miccoli e da un gruppo di professionisti amanti della storia e del sociale che hanno dato vita al progetto Metaurilia Orto di Mare www.ecomuseometaurilia.it.

La visita del Fai permetterà di ripercorrere la storia della borgata attraverso foto inedite, mappe, testimonianze, aneddoti, un insolito allestimento ospitato nell’edificio che fu la fabbrica della conserva di Metaurilia.

Pia Miccoli e Marco Orsini racconteranno le “casette del duce” e le 115 famiglie che le abitarono negli anni Trenta; la storia del cavolo tardivo prodotto tipicamente invernale che a Fano, unico in Europa, riusciva a festeggiare la Pasqua e fece per un lungo periodo la fortuna di Metaurilia e di Fano; i racconti e la testimonianza di una generazione resiliente che ha dovuto ricominciare tre quattro volte la propria vita: dopo la Prima guerra mondiale, dopo il terremoto del 1930, dopo l’insediamento a Metaurilia, dopo la Seconda guerra mondiale.

Una chicca della mostra è il bellissimo diorama 1 m x 1 m, realizzato dal vicecampione mondiale di modellismo, Lucio Cecchetti di Bellocchi, che rappresenta in miniatura, una delle 115 casette, con il suo orto, perfettamente ricostruita persino nel pavimento e negli arredi interni che si possono scoprire sollevando il tetto.

Accanto a questa visita, nel pomeriggio di sabato 15 e domenica 16 sarà possibile fare anche una “passeggiata emozionale” per scoprire, alle spalle della borgata, a pochi passi dal frastuono, dalla velocità, dal pericolo della statale, un inaspettato paesaggio lungo la strada di Ponte Alto. Lungo il percorso si incontreranno piccole testimonianze del passato raccontate dagli abitanti, che fanno parte dell’identità del luogo e si apprezzerà il silenzio puntellato di fruscii e cinguettii, i colori caldi della campagna, la struggente bellezza dei casolari abbandonati, la quinta delle dolci colline marchigiane, il mare che si staglia all’orizzonte, immagini che restituiscono la magia del passato ed alimentano la speranza di un futuro sostenibile per questo sorprendente territorio.

In occasione delle giornate d’autunno, il Fai invita tutti gli iscritti a votare come luogo del cuore la chiesa di Santa Maria delle Tinte di Pergola gravemente danneggiata dalla recente alluvione che ha colpito le Marche https://fondoambiente.it/luoghi/chiesa-delle-tinte?ldc. In alternativa si possono donare due euro digitando il numero 45583. Più voti si raccoglieranno, maggiore sarà il contributo che il Fai potrà donare per il restauro.“Insieme aiutiamo, insieme riusciamo”

ORARI

Visita alla mostra (ingresso libero, 10 visitatori alla volta)

sabato 16 e domenica 17

dalle 10 alle 12,30; dalle 15,00 alle 18,30

durata 30 minuti circa, appuntamento nel piazzale Alceo Pucci di Metaurilia, di fronte alla sede del circolo Albatros (parcheggio gratuito grazie a Gerardo Sora, seguire il cartello Metabeach).

Passeggiata emozionale (gradita la prenotazione, 338 9697477)

Sabato e domenica ore 16,00

durata circa 40 minuti, scarpe comode, appuntamento presso il parcheggio del Centro Scarpa di Metaurilia








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 12-10-2022 alle 15:56 sul giornale del 13 ottobre 2022 - 590 letture

In questo articolo si parla di cultura, marina dei cesari, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/dvw7





logoEV
logoEV
qrcode