x

Due rappresentanti dei campesinos colombiani a Fano

2' di lettura Fano 12/10/2022 - Venerdì 14 ottobre alle ore 18 presso la chiesa di S.Maria del Gonfalone a Fano, JOSÉ ROVIRO LOPEZ RIVERA e SAYDA YADIS ARTEAGA GUERRA incontreranno la cittadinanza.

I DUE GIOVANI CAMPESINOS COLOMBIANI SONO I RAPPRESENTANTI DELLA COMUNITÀ DI SAN JOSÉ DE APARTADÒ, un insieme di villaggi della foresta pluviale colombiana, che ha scelto di resistere con la non violenza al tentativo di espulsione dalle loro terre operato per più di trent’anni dalle forze paramilitari e dai narcotrafficanti. Negli ultimi trenta anni la comunità ha visto circa trecento suoi membri assassinati dagli attori violenti della regione. Sayra e José sono in Italia per partecipare al convegno The Economy of Francesco incontro internazionale tenutosi ad Assisi per volontà di papa Francesco dal 22 al 24 settembre.

L’incontro di venerdì 14 ottobre è promosso da otto associazioni di Fano, di Pesaro e della provincia, CIRCOLO BIANCHINI, APITO, SOROPTIMIST, LIONS CLUB FANO, LUPUS IN FABULA, SARTORIE CULTURALI, CARITAS/SALA DELLA PACE, UNIVERSITÀ DEI SAPERI, con la partecipazione di LEGAMBIENTE, AMICI DEL QUILOMBO, MIR, DONNE IN NERO, per dare voce a chi lotta per la vita, la giustizia e l’ambiente nelle zone più feroci del pianeta. L’iniziativa di Fano nasce dalla collaborazione con OPERAZIONE COLOMBA, progetto internazionale della Comunità Papa Giovanni XXXIII di Rimini.

La volontà dei membri della comunità di san José è quella di difendere le proprie vite e il diritto di vivere nel proprio territorio proteggendolo dalla distruzione ecologia perpetrata da forze che al di là di ogni legalità e diritto propugnano lo sfruttamento indiscriminato e la devastazione ambientale, spesso con la connivenza delle autorità locali. La coscienza ecologica dei campesinos è alta e lucidissima. La loro resistenza non violenta è un esempio per tutto il mondo di una lotta pacifica che coniuga come indissolubili la difesa dei diritti umani e la difesa dell’ambiente naturale. L’esperienza della Comunità, si è sviluppata nel nordovest della Colombia, nel dipartimento di Antioquia, in una delle zone storicamente più violente del Paese, sotto il dominio dei gruppi armati. È una testimonianza di pace, che da venticinque anni esprime la speranza di un mondo giusto, attraverso un coraggioso modello di convivenza e di economia.

La loro testimonianza è un racconto di dolore, ma anche di speranza. Quando qualcuno chiede ai componenti della comunità come fanno a resistere, tra minacce, attacchi, violenze, la risposta che danno è che questo è l’unica via possibile, nonostante sia messa a rischio la vita. In ogni caso, dicono, anche dopo di noi, ci sarà qualcuno a portare avanti questo cammino di pace e giustizia.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 12-10-2022 alle 09:25 sul giornale del 13 ottobre 2022 - 154 letture

In questo articolo si parla di cultura, attualità, fano, circolo, bianchini, Circolo Culturale A. Bianchini, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/dvov





logoEV
logoEV
qrcode