x

Caso Ciccioli, il Pd: “Acquaroli eviti di umiliare la Regione Marche con la sua nomina ad assessore”

Carlo Ciccioli 2' di lettura Fano 12/10/2022 - “Auspichiamo che dopo le vergognose parole pronunciate ieri in consiglio regionale da Carlo Ciccioli, non solo il presidente Acquaroli, ma l’intera maggioranza che lo sostiene, prenda atto della totale inadeguatezza del capogruppo di Fratelli d’Italia a ricoprire il ruolo di assessore regionale. Con la sua farsesca ricostruzione dei fatti dell’alluvione del 15 settembre, volta esclusivamente ad attribuire la causa della drammatica morte di così tante persone alla negligenza e all’irresponsabilità delle vittime stesse, Ciccioli ha dimostrato una palese assenza di equilibrio, sensibilità e senso di responsabilità, doti indispensabili a rappresentare i marchigiani nella giunta regionale”.

A dirlo è una nota del gruppo assembleare del Partito Democratico, che proprio ieri, durante l’intervento di Ciccioli, in segno di rispetto per le vittime e le loro famiglie ha deciso di abbandonare temporaneamente l’aula.

“Al termine del dibattito – continuano i dem - ci saremmo aspettati da Ciccioli, capogruppo del principale partito di maggioranza, più rispetto e cautela, e magari anche un’autocritica. Il capogruppo di Fratelli d’Italia, invece, con la sua solita arroganza non ha esitato a gettare sale nelle ferite ancora aperte delle comunità colpite dalla tragedia e ad alimentare il dolore delle famiglie offendendo coloro che hanno perso la vita. Questo è il vero volto del cosiddetto modello Marche che Giorgia Meloni ha celebrato in campagna elettorale e che ora intende proporre al resto del Paese. Acquaroli ci ripensi finché è in tempo, per una volta non abbia paura di prendere decisioni scomode nei confronti del suo stesso partito, dimostri, se ne è capace, di tenere davvero alla comunità marchigiana, ponga rimedio all’ennesima figuraccia fatta dalle Marche su scala nazionale ed eviti all’istituzione che si trova pro tempore a rappresentare l’umiliazione di nominare assessore una persona che non è capace di fermarsi neppure davanti alle indicibili sofferenze di chi ha perso figli, madri, padri, mariti, fratelli, sorelle e amici”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 12-10-2022 alle 14:53 sul giornale del 13 ottobre 2022 - 210 letture

In questo articolo si parla di politica, partito democratico, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/dvvy





logoEV
logoEV
qrcode