Impianto agrivoltaico, Lega: "Progetto fuori luogo che causerebbe danni irreparabili per le nostre colline"

1' di lettura Fano 05/10/2022 - Il progetto per la realizzazione di un impianto agrifotovoltaico di 45 ettari da realizzarsi nelle colline tra Fano e Cartoceto è assolutamente fuori luogo.

Siamo e saremo sempre per favorire l’impresa e il libero mercato, ma quello che si vorrebbe fare, si configura come un danno irreparabile per le nostre colline, uno scempio in termini di paesaggio, di superficie agricola effettivamente coltivabile, e di ricadute sull’eccellenza e tipicità del territorio. Quella di cui stiamo parlando poi è una zona su cui si andrà già a costruire la nuova centrale di Terna e che quindi non può essere ulteriormente gravata.

Ci stupisce anche il fatto che il ministero a guida Cinque Stelle, a parole sempre sensibile all’ambiente, abbia avvallato un progetto simile, nessuno di quel partito da queste parti ha ancora detto una parola, ma evidentemente per loro non tutte le colline sono uguali.

La crescita della produzione delle energie pulite è oggi più che mai necessaria, ma non può realizzarsi su terreni agricoli. A tal proposito esiste anche una legge regionale che viene superata con l’escamotage tecnico di alzare dal suolo i pannelli, noi crediamo che occorra guardare a quelli spazi già antropizzati e inutilizzati, abbiamo centinaia di ettari di tetti di capannoni ed edifici pubblici da sfruttare, lasciamo stare le nostre meravigliose colline.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 05-10-2022 alle 12:07 sul giornale del 06 ottobre 2022 - 198 letture

In questo articolo si parla di fano, politica, cartoceto, comunicato stampa, parco agrivoltaico

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/dtL5





logoEV