Si è svolto l’evento “Difficoltà nel fare scelte sostenibili”

2' di lettura Fano 03/10/2022 - Nell’aia del Centro di educazione ambientale Casa Archilei di Fano domenica pomeriggio 2 ottobre si è svolto l’evento “Difficoltà nel fare scelte sostenibili”, organizzato dall’Associazione Naturalistica Argonauta, in collaborazione con il CEA fanese e con il Circolo culturale Bianchini, nell’ambito della X settimana del Pianeta Terra. Quello svoltosi a Casa Archilei è, infatti, uno degli oltre 100 appuntamenti in ogni parte d’Italia per parlare della bellezza del nostro pianeta e dei rischi che minacciano il presente e il futuro della Terra.

Quello
svoltosi a Casa Archilei è, infatti, uno degli oltre 100 appuntamenti in
ogni parte d’Italia per parlare della bellezza del nostro pianeta e dei
rischi che minacciano il presente e il futuro della Terra.
Un folto pubblico, più di 100 persone, ha seguito con attenzione prima
gli interventi di Andrea Angelucci e di Luciano Poggiani, rispettivamente
presidenti del Circolo Bianchini e dell’Argonauta, e poi il concerto
teatralizzato del Gruppo MusicaParole.
Andrea Angelucci, dopo avere ricordato gli effetti sinergici della
collaborazione tra associazioni cittadine, ha introdotto il concetto di
sostenibilità. Luciano Poggiani ha descritto le “Nove proposte di
interventi di salvaguardia e riqualificazione ambientale nel Comune di
Fano” elaborate dall’Argonauta ed inviate agli amministratori pubblici
(ancora senza risposte, almeno a livello comunale).
Lo spettacolo è consistito nell’esecuzione di brani musicali (in
prevalenza celtici) da parte del Gruppo MusicaParole intervallati dagli
interventi di Enzo Vecchiarelli e Susanna Pusineri.
Attraverso brevi racconti, si sono dapprima soffermati sulle difficoltà del
cittadino di compiere scelte sostenibili, poi hanno ricostruito la nascita
del concetto di sostenibilità andando indietro nel tempo, dai giorni d’oggi
(citando Le cinque "P" dello sviluppo sostenibile dell’Agenda 2030
dell’ONU: Persone: eliminare fame e povertà in tutte le forme, garantire
dignità e uguaglianza, Prosperità: garantire vite prospere e piene in
armonia con la natura, Pace: promuovere società pacifiche, giuste e
inclusive, Partnership: implementare l’Agenda attraverso solidi rapporti
di collaborazione, Pianeta: proteggere le risorse naturali e il clima del
pianeta per le generazioni future), alla pubblicazione del rapporto “I
limiti dello sviluppo” del 1972. Sempre andando indietro nel tempo,
hanno citato intellettuali, poeti, artisti, persino papi (il primo è stato
Paolo VI) che hanno affrontato l’argomento, da Pierpaolo Pasolini a
Bertolt Brecht, dal poeta Giorgio Caproni a Gianni Rodari e giù giù fino
a San Francesco d’Assisi con il suo Cantico delle creature, per finire
con il Codice Forestale Camaldolese (attuato soprattutto dalle comunità
di Camaldoli e di Fonte Avellana) che ha permesso di gestire e tutelare,
per più di 8 secoli (dal 1027 al 1866), le foreste dell'appennino tosco-
umbro-marchigiano.
Dopo quasi 1000 anni, sarebbe il caso che l’Umanità si convincesse a
vivere in maniera sostenibile!






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 03-10-2022 alle 19:57 sul giornale del 04 ottobre 2022 - 96 letture

In questo articolo si parla di attualità, fano, argonauta, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/dttR





logoEV