Se n’è andato Steve, indimenticabile ‘menestrello’ di strada [FOTO]: venerdì i funerali. Il sentito ricordo di Luca Vagnini e Stefano Frattini

3' di lettura Fano 18/08/2022 - Fano in lutto per la scomparsa di ‘Steve’ – all’anagrafe Stefano Leonetti -, volto noto del centro storico dove era solito allietare i passanti con la sua chitarra.

Steve – originario di Torino, a Fano dal 2008 - si è spento mercoledì all’hospice di Fossombrone dopo una lunga malattia. Avrebbe compiuto 65 anni il prossimo dicembre. I fanesi lo ricorderanno per i suoi modi pacati e gentili, oltre che per la sua bravura nel suonare quel suo amato strumento attraverso cui ha cercato un sostentamento economico dopo aver perso il lavoro.

Lo ha conosciuto bene anche il musicista fanese Luca Vagnini, che ne ha apprezzato fino all’ultimo l’abilità con il plettro, e che – soprattutto – con Steve aveva stretto un’amicizia di quelle autentiche. Tanto da ritrovarsi a suonare insieme a lui per le vie della città di fronte a tante gente incuriosita. “Ti ricorderò sempre per la tua grande dignità – ha scritto Vagnini in una dedica via social -. Diventammo amici il 6 gennaio di qualche anno fa, in una gelida serata. Ancora riuscivi a suonare, così ti feci una sorpresa e venni a suonare con te sul ‘tuo luogo di lavoro’, come amavi definirlo tu… Poi quell’invito a casa tua… le tue tante storie, tante tante… fino alle ultime che mi hai raccontato qualche giorno fa. Te ne sei andato in silenzio, come in silenzio hai accettato tutto quello che la vita ti aveva dato ma soprattutto tolto! Hai accettato il dolore, e hai accettato lo sguardo di chi ti trattava senza rispetto, di chi ti chiamava ‘barbone’ pensando forse di offenderti (ma non ti offendevi affatto)… Mi raccontavi col sorriso di quelli che ti gettavano monetine perché gli facevi pena… ma tu continuavi a sorridere, a suonare e cantare, sempre a testa alta. Tante, tantissime le persone che a Fano ti hanno voluto bene, e che in questi anni ti sono diventate amiche, e a cui tu hai regalato sempre la tua estrema gentilezza. Oggi, caro mio, ti saluto… oggi ti salutiamo tutti, ricordando il tuo sorriso, la tua dignità e la tua voce… così tanto calda ed emozionante quando cantavi e raccontavi la tua vita. Finalmente – ha concluso Vagnini - puoi riposarti per davvero Steve, amico mio!”.

Accorato anche il ricordo del fotografo Stefano Frattini. “Quando gli ho promesso che lo sarei andato a trovare nel suo ‘luogo di lavoro’ ho visto la gioia nei suoi occhi. È stato un momento indescrivibile. Mai un pensiero cattivo verso il suo passato. Ringraziava il Signore per il presente e per tutte quelle persone come me che gli dedicavano un po' di tempo anche solo per fare quattro parole”.

L’ultimo saluto a Steve avrà luogo venerdì mattina alle 11 30 al cimitero dell’Ulivo di Fano.

Foto di Stefano Frattini.

Per le tue foto e segnalazioni, per ascoltare il radiogiornale di Vivere Fano e per ricevere le nostre notizie in tempo reale iscriviti al nostro servizio gratuito di messaggistica:

  • per Whatsapp salvare in rubrica il numero 376 03 17 897 e inviare un messaggio qualsiasi allo stesso numero
  • Per Telegram cercare il canale @viverefano o cliccare su t.me/viverefano







Questo è un articolo pubblicato il 18-08-2022 alle 18:42 sul giornale del 19 agosto 2022 - 3972 letture

In questo articolo si parla di cronaca, fano, torino, artisti di strada, articolo, Simone Celli, lutti, steve, stefano leonetti

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/dls7





logoEV
logoEV