In casa un chilo di cocaina, arrestato ambulante: “Non è mia, ho solo fatto un favore”

guardia di finanza 1' di lettura Fano 12/07/2022 - Gli hanno trovato in casa due panetti di polvere bianca da mezzo chilo l’uno. Un quantitativo molto importante, rinvenuto grazie a un’indagine partita addirittura dall’Umbria.

A finire nei guai è stato un 30enne incensurato, trovato in possesso dello stupefacente dai militari della guardia di finanza di Perugia nella sua abitazione di San Costanzo. Si tratta di un ambulante di origini marocchine, che avrebbe poi affermato di aver fatto soltanto un favore ad altre persone tenendo in custodia la droga, arrivata in auto all’interno di un pacco proveniente da Perugia. Pacco che ha subito meritato le attenzioni dei finanzieri, che ‘seguendolo’ sono arrivati fino a San Costanzo.

Sabato i militari hanno aspettato che il ragazzo uscisse di casa per poi perquisirla. Dopo aver trovato i due panetti – il cui valore commerciale complessivo si aggira intorno ai 60mila euro a seconda dei tagli - hanno infine proceduto all’arresto del 30enne per detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio.

In sua difesa avrebbe poi raccontato di aver ricevuto pressioni per tenere quel pacco. L’arresto è stato convalidato. Il giudice si è riservato di decidere se lasciarlo in carcere oppure far partire i domiciliari.

Per le tue foto e segnalazioni, per ascoltare il radiogiornale di Vivere Fano e per ricevere le nostre notizie in tempo reale iscriviti al nostro servizio gratuito di messaggistica:

  • per Whatsapp salvare in rubrica il numero 376 03 17 897 e inviare un messaggio qualsiasi allo stesso numero
  • Per Telegram cercare il canale @viverefano o cliccare su t.me/viverefano





Questo è un articolo pubblicato il 12-07-2022 alle 12:42 sul giornale del 13 luglio 2022 - 1715 letture

In questo articolo si parla di cronaca, droga, san costanzo, perugia, spaccio, articolo, Simone Celli

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/dfvq





logoEV
logoEV