x

Al via la seconda Fano Summer School Sociopolitica: “I giovani troveranno le risposte che gli adulti non hanno saputo trovare”

3' di lettura Fano 11/07/2022 - Dall’economia, alla formazione, ma anche il territorio e l’ambiente. Saranno anche questi i temi affrontati durante la seconda edizione della Fano Summer School Sociopolitica in programma dal 13 al 15 luglio.

L’iniziativa, di livello nazionale, è rivolta ai giovani dai 16 ai 35 anni. E 35 è anche il numero degli iscritti fino a lunedì 11, l’età media è di 28 anni. In 21 vengono dalle Marche, 4 dal Lazio, 3 dalla Sicilia, 3 dall’Umbria, 2 dalla Sardegna e 2 dall’Emilia Romagna. Da sottolineare la prevalenza femminile: 21 ragazze contro 14 ragazzi.

Sono venticinque, invece gli interventi in scaletta da parte di docenti universitari, esperti, scrittori, giornalisti, imprenditori e dirigenti aziendali che animeranno le tavole rotonde e i laboratori esperienziali, a cui si aggiungono dieci rappresentanti di enti, associazioni, movimenti, istituzioni pubbliche e privati che daranno il loro contributo durante le tre giornate. Contando anche i dieci conduttori di laboratori e i sei uditori salgono complessivamente a 86 le persone coinvolte.

“Siamo felici che questa Summer School torni per il secondo anno consecutivo – ha affermato l’assessora alle nuove generazioni Barbara Brunori -. Grazie ai giovani andiamo a trovare delle risposte che ci aiutano ad analizzare lo scenario economico, sociale e ambientale. Questa occasione rappresenta un momento di dialogo privilegiato e di confronto nel quale i partecipanti offriranno delle chiavi di lettura su cui lavorare. Tenuto conto dello spessore dei relatori, siamo convinti questa Summer School riuscirà a lanciare idee e spunti innovativi davvero importanti”.

“Se siamo sull’orlo di una catastrofe ambientale - ha detto Gabriele Darpetti, direttore dell'Ufficio pastorale per i problemi sociali e il lavoro -, se siamo sull’orlo della terza guerra mondiale e di una grave crisi economica planetaria, vuol dire che noi adulti non abbiamo le risposte a questi problemi. Quindi dobbiamo confidare nei giovani, che ponendosi le domande giuste sapranno fare insieme ciò che noi adulti non siamo in grado di fare”.

Tutti gli incontri e i laboratori si terranno nelle sale dell’Opera Don Orione, che è anche il luogo dove i 23 giovani che provengono da fuori Fano soggiorneranno per tre giorni. Alle attività destinate agli iscritti, al Cinema Masetti si aggiungeranno due momenti aperti a tutta la cittadinanza. Il primo sarà quello di apertura del 13 luglio, alle 9 30, dopo i saluti iniziali: è previsto l’intervento di Don Bruno Bignami (direttore nazionale dell’Ufficio CEI PSL) che parlerà di “Evangelizzare il sociale oggi”. A seguire la prolusione iniziale del prof. Roberto Mancini su “Ambiente, economia, politica, tutto è connesso”. Nel secondo appuntamento, quello conclusivo di venerdì 15 alle ore 15, il prof. Stefano Zamagni terrà la conferenza finale (intervistato da Fra Damiano Angelucci) su “dall’economia reale all’economia immateriale”.








Questo è un articolo pubblicato il 11-07-2022 alle 18:43 sul giornale del 12 luglio 2022 - 356 letture

In questo articolo si parla di attualità, fano, articolo, Simone Celli, fano summer school

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/dfoK





logoEV
logoEV
qrcode