“Eravate persone speciali”: incidente in A14, sui social il cordoglio per la scomparsa di Michele e Giovanni Ascione

2' di lettura Fano 20/06/2022 - Si rincorrono da domenica, sul profilo Facebook di Giovanni Ascione, i messaggi di cordoglio in memoria e sua e di suo papà Michele.

Padre e figlio – di 57 e 32 anni - hanno perso la vita nel terribile schianto avvenuto domenica mattina in A14, non lontano dal casello di Marotta di Mondolfo, e in conseguenza del quale altre due persone sono state ricoverate in prognosi riservata (i dettagli). Grande il vuoto lasciato da Michele e Giovanni – quest’ultimo a sua volta padre di due figli – come dimostrano i tanti messaggi pubblicati sui social. “Alle 6 del mattino apri Facebook e apprendi queste notizie – si legge in uno di essi -, pensi che sia un sogno ma è una triste realtà. Padre e figlio volati via insieme, una famiglia distrutta”. E poi: “Era impossibile non volerti bene. Sempre col sorriso anche lassù, Giovy”.

È un viaggio tra i ricordi quello riscontrabile su Facebook. “Ti ho conosciuto quando eravamo soltanto bambini – si legge in un altro post -, ne abbiamo trascorse tante insieme tra avventure e risate. Poi le nostre strade si sono divise, siamo cresciuti e non ci vedevamo da anni, ma posso dire che rimani un mio grande amico. Ti ricorderò sempre con quel sorriso che avevi. Tu e tuo padre siete state persone speciali! Buon viaggio amico mio”. E ancora: “La vita ha deciso di portare via te e tuo padre, è straziante tutto ciò. Avevi dei progetti per la tua famiglia, eri pieno di vita, non si può morire così. Un giorno mi hai detto ‘voglio realizzare tutti i sogni della mia famiglia’. Hai lasciato una moglie e due splendidi bambini, proteggili da lassù”.

Dalle parole lasciate sui social emerge, tra le altre cose, anche lo spirito solidale che contraddistingueva padre e figlio. “Una persona splendida, con un cuore grande pronto ad aiutare qualsiasi persona ne aveva bisogno. Tu e tuo papà (anche lui volato insieme a te) negli anni avete aiutato tante persone meno fortunate nel mondo del lavoro. Ora quelle persone non avranno più una guida... Ora cosa faranno senza voi? Perché tutto questo? Perché?”.

Per le tue foto e segnalazioni, per ascoltare il radiogiornale di Vivere Fano e per ricevere le nostre notizie in tempo reale iscriviti al nostro servizio gratuito di messaggistica:

  • per Whatsapp salvare in rubrica il numero 376 03 17 897 e inviare un messaggio qualsiasi allo stesso numero
  • Per Telegram cercare il canale @viverefano o cliccare su t.me/viverefano







Questo è un articolo pubblicato il 20-06-2022 alle 12:13 sul giornale del 21 giugno 2022 - 6162 letture

In questo articolo si parla di cronaca, incidente, bellocchi di fano, marotta di mondolfo, articolo, Simone Celli, giovanni ascione, michele ascione, ncidente a14

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/dbYW





logoEV
logoEV