SEI IN > VIVERE FANO > ATTUALITA'
comunicato stampa

Con il progetto CIVES inaugurati a Fano 33 appartamenti moderni, confortevoli e accessibili

4' di lettura
689

Sono stati inaugurati oggi i primi 30 appartamenti, dei 66 previsti, relativi al progetto di housing sociale “Giardini del Carmine” realizzato a Gimarra di Fano (Provincia di Pesaro e Urbino) dal Fondo CIVES gestito da BLUE SGR.

Il piano d'investimento complessivo del Fondo CIVES prevede lo sviluppo e la gestione di 16 iniziative immobiliari per un totale di oltre 330 alloggi sociali diffusi sull’intero territorio della Regione Marche, con un investimento complessivo di oltre 70 milioni di euro.

Gli appartamenti del complesso “Giardini del Carmine” sono stati realizzati secondo moderni standard qualitativi e di efficientamento energetico, tra i quali un innovativo sistema di teleriscaldamento, inizialmente al servizio delle prime nove palazzine, ma progettato anche per collegare nuovi utenti nel quartiere.

Il complesso si integra perfettamente nell’ambiente in cui sono inseriti gli edifici, grazie ad una progettazione architettonica in armonia con il contesto abitativo marchigiano. Si tratta, infatti, di palazzine disposte su due piani (con piano terra e primo piano), tutte dotate di ampi spazi verdi privati e terrazze, che godono di altrettanti spazi verdi pubblici circostanti e di parcheggi.

Nel futuro, la presenza del sistema di teleriscaldamento potrà consentire di promuovere la nascita di una comunità energetica nella quale i residenti possano partecipare alla generazione di energia da fonti rinnovabili anche attraverso l’utilizzo di una piattaforma digitale ideata e gestita dal Gestore Sociale “Easy Housing”, che governa le attività di Fondo Cives nella regione Marche. La piattaforma è anche dotata di un team di professionisti, che potranno aiutare gli abitanti a sviluppare progetti e affrontare criticità, con l’obiettivo di migliorarne la qualità della vita e aiutarli a sviluppare iniziative da loro promosse.

“Sappiamo quanto questo momento di difficoltà abbia aumentato la necessità di una residenza accessibile - chiosa il sindaco Massimo Seri - Questo progetto realizzato qui a Gimarra è una buona pratica che rappresenta un modello a cui il contesto nazionale può trovare ispirazione. Parallelamente, questo progetto ha sanato il degrado in cui versava la lottizzazione ferma al palo da anni, trasformandola in un'opportunità aperta a tanti cittadini grazie ad appartamenti accoglienti e di pregio. Questa è la città che, con orgoglio, vogliamo raccontare".

“Ogni intervento urbanistico produce un effetto dal punto di vista sociale, in questo caso tale progetto porta con sé una valenza aggiuntiva, che testimonia lo spirito di solidarietà della nostra comunità. Un sistema di welfare è generativo quando realizza una sinergia efficace tra istituzioni pubbliche ed enti privati, così da eliminare le distanze sociali e perseguire il benessere di ogni persona, soprattutto dei più fragili. Mi riferisco al fatto - evidenzia l’Assessore Dimitri Tinti - che, da una lato sono stati realizzati 2 appartamenti confortevoli e accoglienti dedicati al “Dopo di Noi” per accompagnare in contesti familiari le persone con disabilità, mentre dall’altro sono previsti altri 10 alloggi destinati ai Servizi Sociali per far fronte a situazioni particolarmente critiche sotto il profilo dell’emergenza abitativa”.

"Siamo felici d'inaugurare oggi questo complesso che va a soddisfare una domanda che era impellente - spiega il vice sindaco Fanesi - Questi edifici sono moderni e rispecchiano alti standard di abitabilità, così da garantire una migliore qualità della vita. Inoltre, si inseriscono perfettamente nel contesto urbano di questo quartiere che rafforza così la propria identità. Aggiungo che andremo a realizzare dei collegamenti viari e delle connessioni per intensificare il rapporto con la città”.

“Il complesso inaugurato oggi rappresenta un esempio virtuoso di collaborazione con partner pubblici e privati del territorio e conferma ancora una volta l’impegno del Gruppo CDP nello sviluppo di progetti sociali orientati alla sostenibilità – sottolinea Filippo Catena, Responsabile Fondi Abitare Sostenibile di CDP Immobiliare SGR – Grazie alla realizzazione di questa iniziativa possiamo consegnare oggi degli appartamenti nuovi e molto efficienti dal punto di vista energetico, all’interno di edifici perfettamente integrati nel territorio circostante”.

“La realizzazione del primo lotto di “Giardini del Carmine” - dichiara Paolo Rella, CEO di Blue SGR – conferma l’impegno del Fondo Cives sul territorio del Comune di Fano che, al completamento del progetto, potrà contare su 66 nuovi alloggi di social housing da mettere a disposizione delle famiglie secondo moderni standard qualitativi e di efficientamento energetico”.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 09-06-2022 alle 17:42 sul giornale del 10 giugno 2022 - 689 letture






qrcode