Rugby: finisce con una sconfitta per 44-0 ad Ancona l’annata di Fano

3' di lettura Fano 24/05/2022 - E’ finita con una sonora sconfitta per 44-0 ad Ancona l’annata a due volti della Essepigi Fano Rugby, tanto col vento in poppa in una regular season da leader quanto frenata anche dagli eventi avversi nella II^ Fase Interregionale Promozione di serie C. I fanesi hanno infatti dovuto affrontare mille vicissitudini nella seconda parte della stagione, arrivando poi come svuotati soprattutto a livello nervoso all’ultima fatica al “Nelson Mandela” contro l’Unione Rugbistica Anconitana.

<Purtroppo siamo arrivati a quest’ultima gara senza più nessuno scampolo di energia da spendere – conviene il coach rossoblù Walter Colaiacomo – Quelli che l’hanno preceduta erano stati davvero mesi difficili, tribolati, in cui i ragazzi avevano evidentemente dato tutto anche per sopperire in certi momenti alle tante defezioni accusate tra Covid ed infortuni. I ragazzi ci hanno pure provato a giocarla come l’avevamo preparata, ma erano proprio scarichi sotto ogni punto di vista. E’ subentrata poi anche un po’ di comprensibile frustrazione, con un rosso ed un giallo che ci hanno ridotto per lunghi tratti in inferiorità numerica. E’ stata comunque un’ulteriore occasione per i nostri giovani per fare esperienza, confermando in prima squadra una presenza di una decina di elementi della formazione Under 19. Si può dire quindi che rispetto all’inizio del campionato oramai la rosa è per metà costituita dalle nuove leve, che sono andate incontro anche a dure lezioni che sicuramente saranno importanti nel loro processo di crescita. Peccato per la piega che la stagione a preso dopo la regular season, con tutta una serie di problematiche che ci hanno scompaginato i piani, però abbiamo cercato di trasformarla in un’opportunità per farci trovare ancora più pronti e forti ai nastri di partenza della prossima>.

La Essepigi chiude quinta in questa appendice stagionale appaiata alla Polisportiva Abruzzo Chieti, mentre la capolista FiFa Security UR San Benedetto va avanti ed il 5 e 12 giugno contenderà il salto in B ai sardi dell’Olbia Rugby. Verdetto sfavorevole anche per la franchigia API Under 17, alla quale non è bastata una grandissima reazione per completare una clamorosa rimonta nello scontro al vertice con la capolista Città di Castello. Contro i Centauri tifernati i ragazzi di Annunzio Subissati ed Andrea Nucci stavano perdendo 0-9 si erano persino ritrovati con due giocatori in meno in campo nella mezzora conclusiva per via di altrettante sanzioni disciplinari, hanno però gettato il cuore oltre l’ostacolo accorciando sino al 7-9 e sfiorando ripetutamente il sorpasso.

Un atteggiamento che ha entusiasmato il pubblico del “Falcone-Borsellino”, consapevole di quanto potesse essere complicato risollevarsi in quelle condizioni in una giornata così torrida. Si resta comunque in corsa per un ugualmente prestigioso secondo posto nel gruppo umbro-marchigiano ed è forte la voglia di riscatto sin da domenica prossima, quando dalle ore 11:30 nel penultimo turno ci si misurerà in trasferta coi pari età dorici. Festoso commiato intanto per il settore Minirugby, che coordinato da Jacopo Barattini e sponsorizzato Techfem ha dato vita ad un bellissimo pomeriggio di sport ospitando i milanesi del Chicken Rozzano.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 24-05-2022 alle 10:35 sul giornale del 25 maggio 2022 - 146 letture

In questo articolo si parla di fano, sport, rugby, Fano Rugby, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/c8PB