E' morto il pittore e scultore Walter Valentini, aveva 98 anni

2' di lettura Fano 21/05/2022 - Walter Valentini si è spento a Milano, dove dal 1957 ha vissuto e lavorato. Nato a Pergola (Pesaro/Urbino, Marche) il 22 ottobre 1928, si è formato a Roma, Milano e alla Scuola del Libro dell’Istituto di Belle Arti di Urbino.

Proprio ad Urbino nascono l’interesse e la passione per l’incisione e il fondamentale contatto con la cultura rinascimentale di cui la città marchigiana custodisce testimonianze che lasceranno tracce profonde nel suo lavoro. Gli elementi fondanti della sua poetica sono la cultura artistica del Rinascimento, fatta di armonia e di equilibrio; il senso dello spazio e delle proporzioni proprio dell’architettura; le ricerche astratte dei costruttivisti russi e di grandi maestri dell’astrazione e dello spazialismo; l’esigenza di dare rappresentazione al finire del tempo, al cosmo, alla memoria. Importante anche l’attività nei libri d’artista di autori classici e contemporanei.

A Milano, la prima grande mostra si tiene nel 1974 alla Galleria Vinciana. Vince il primo premio alla Biennale Internazionale di Ibiza e in quella di Listowel nel 1982 e alla Biennale Internazionale di Cracovia nel 1984 gli viene assegnato il Grand Prix. Nel 1997 è invitato alla XLVII edizione della Biennale di Venezia nella sezione “Unimplosive Art, verso la nuova classicità”. Nel 2008, gli Assessorati alla Cultura della Regione Marche e del Comune di Ancona organizzano negli spazi della Mole Vanvitelliana la mostra antologica “È una notte stellata. Ecco il progetto”, Nel 2014, alla Casa Museo di Osvaldo Licini di Monte Vidon Corrado, viene ospitata la retrospettiva “Siderea mensura”. Il 1° aprile 2017 si è inaugurata al Centro Arte Moderna e Contemporanea della Spezia la mostra “Walter Valentini. Il rigore della geometria, le fratture dell'arte. 1973-2017” rimasta aperta fino al 1° ottobre 2017.

L’8 dicembre 2018 si inaugura alla Galleria Albani di Urbino, la mostra “… come al limitar dell’infinito tempo” che rimarrà aperta fino al 3 febbraio 2019. Il 4 settembre 2021 viene inaugurato Il Santuario del Sacro Cuore di Gesù a Ca’ Staccolo, Urbino, della cui ideazione e realizzazione è stato uno dei protagonisti. Le esequie avverranno lunedì 23 maggio alle ore 15 presso la Sala Multifunzione del Cimitero di Lambrate, a Milano.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 21-05-2022 alle 12:46 sul giornale del 23 maggio 2022 - 272 letture

In questo articolo si parla di cronaca, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/c8t8





logoEV
logoEV