x

Futuro democratico: "Arretramento della ferrovia, una battaglia da vincere facendo squadra"

ferrovia pesaro-fano 2' di lettura Fano 14/04/2022 - Futuro Democratico esprime soddisfazione per le dichiarazioni del Sindaco di Fano e del Vice Sindaco di Pesaro in merito all’impegno congiunto di trovare un’intesa per pianificare e costruire insieme un piano strategico vincente che favorisca un arretramento della ferrovia che possa servire l’intera provincia. Il potenziamento della ferrovia non può che dare benefici al nostro territorio diventando un vero e proprio volano per l’industria e per il turismo.

In questa fase storica un grande partito come il PD, e quindi noi di Futuro Democratico, non può permettersi di restare immobile, ma deve spronare le amministrazioni locali a mettere in campo tutto ciò che è necessario al fine di realizzare una vera rivoluzione nel pensare e nel vivere le città del domani. Dopo anni di isolamento dalle grandi arterie commerciali, oggi è possibile intraprendere un percorso che avvicini in maniera significativa il nostro territorio al resto del paese e addirittura all’Europa entrando a pieno titolo nei progetti delle reti Ten T. L’arretramento anche nel tratto fanese comporterà un grande sviluppo per Fano e per tutta la valle del Metauro, potenziando i servizi nella zona industriale di Bellocchi e attirando nuovi investimenti.

Con l’arretramento, il tratto di ferrovia esistente che si verrà a liberare potrà essere restituito alla città di Fano risolvendo di fatto annosi problemi di viabilità che interessano la zona costiera della città. Abbiamo visto negli ultimi mesi di come il campanilismo e la mancanza di visione nel lungo periodo rischiano di lasciare Fano indietro rispetto a Pesaro e alla regione tutta. E’ impensabile che l’arretramento della attuale tratta ferroviaria si interrompa a Fosso Sejore. Un mancato coinvolgimento in un’opera di questo tipo causerà disagi non solo a Fano, ma a tutta la Vallata del Metauro, un territorio che conta 150.000 persone che non può permettersi di restare isolato dai processi virtuosi in termini di opportunità che tale progetto può portare.

Dopo le chiare prese di posizione espresse dalle amministrazioni locali, chiediamo alla Regione Marche, data un eventuale disponibilità del Ministero a reperire ulteriori risorse, un impegno concreto a mettere in sicurezza il miliardo e mezzo previsto per il progetto dell’arretramento di Pesaro con l’obiettivo di vincolare la realizzazione di tale opera ad un prolungamento che bypassi anche Fano, reperendo quindi le risorse mancanti per integrare al meglio l’arretramento della Valle del Metauro (600 milioni)






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 14-04-2022 alle 11:40 sul giornale del 15 aprile 2022 - 205 letture

In questo articolo si parla di politica, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/c1pG





logoEV
logoEV
qrcode