Arretramento ferrovia, alleanza Fano-Pesaro. Seri: "Le risorse ci sono", Vimini: "Nuovi tratti, Fano abbia la priorità"

2' di lettura Fano 14/04/2022 - “Arretramento Ferroviario: serve una visione d’insieme che tenga conto del territorio. Non ci sia contrapposizione tra Marche Nord e Marche Sud: siamo tutti dalla stessa parte”. Il sindaco Seri ha incontrato la stampa per esprimere la propria posizione sul dibattito che si è acceso, concentrandosi su un punto fermo: “Si cerchi una convergenza che premi tutto il litorale marchigiano toccato dal passaggio del treno. L’arretramento è un’opportunità storica che non possiamo perdere.

"Significherebbe creare uno sviluppo incredibile - ha proseguito -, capace di valorizzare le connessioni e guardare al futuro. Tutti dobbiamo andare nella stessa direzione, senza cadere nell’errore di pensare singolarmente. Vinciamo questa partita solo giocandola insieme. Ma sapete cosa significa liberare spazio sul nostro litorale? Come sindaco della terza città delle Marche chiedo che ci sia una strategia unica in cui tutti possano fare la propria parte”.

Affiancato dal vicesindaco di Pesaro Daniele Vimini, Seri - che aveva esteso l'invito anche a Nicola Barbieri sindaco di Mondolfo il quale però non ha partecipato alla conferenza stampa - ha affermato: “E' prioritario affidare uno studio tecnico di fattibilità per comprendere la reale incidenza e operatività di tale un’opera. La differenza, rispetto al passato, è che oggi ci sono le risorse: ben 1,8 miliardi di euro dal Bilancio pluriennale dello Stato. Si cerchino subito i fondi per estendere l’opera che potrebbe essere realizzata a stralci. Ho la preoccupazione che si possa avere una nuova E-78. In questa fase non serve dividere, bensì condividere. Le connessioni creano crescita e la crescita genera opportunità”.

Il vicesindaco di Pesaro Daniele Vimini ha invece sottolineato: “Non si perda altro tempo nel cogliere questa prima opportunità storica di un miliardo e 800 milioni di investimento per le Marche. La Regione si attivi da subito nello studio di fattibilità di altri tratti, mettendo come priorità assoluta il tratto di Fano in modo che attraverso i fondi Ten-T sia possibile trovare i 500 milioni necessari all'ampliamento del tracciato in tempo nei due anni che passeranno nella progettazione delle previsioni attuali. Importante l'atteggiamento del sindaco Seri perché solo sulla base di quanto già ottenuto si può puntare ad una seconda fase del progetto che includa anche la terza città delle Marche”.

Per le tue foto e segnalazioni, per ascoltare il radiogiornale di Vivere Fano e per ricevere le nostre notizie in tempo reale iscriviti al nostro servizio gratuito di messaggistica:

  • per Whatsapp salvare in rubrica il numero 376 03 17 897 e inviare un messaggio qualsiasi allo stesso numero
  • Per Telegram cercare il canale @viverefano o cliccare su t.me/viverefano







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 13-04-2022 alle 18:17 sul giornale del 14 aprile 2022 - 1637 letture

In questo articolo si parla di attualità, fano, pesaro, comune di fano, arretramento ferrovia, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/c1ao





logoEV
logoEV