Mondavio: Andar per fiabe, domenica "Un treno di perchè"

3' di lettura 17/03/2022 - Andar per Fiabe 2022, stagione dedicata al teatro ragazzi nei teatri storici della provincia di Pesaro e Urbino organizzata da AMAT con i Comuni del territorio e con il contributo della Regione Marche, del MiC e della Provincia di Pesaro e Urbino, fa tappa domenica 20 marzo al Teatro Apollo di Mondavio con lo spettacolo Un treno di perché di Ferruccio Filipazzi e Luciano Giuriola.

Nello spettacolo si mescolano musica e parola per mostrare come dal gioco di tutti i giorni si possano inventare racconti e perfino giocare al teatro. Un’infinita curiosità spinge sempre i bambini verso il perché di ogni cosa. Con la loro mente veloce, libera e curiosa, ci riportano quesiti dall’apparenza bizzarra, a volte raggelanti; pongono domande e attendono risposte significative; hanno necessità di orientarsi per dare significato alle sensazioni che provano e lo fanno rivolgendosi a noi. Se per qualsiasi ragione l’adulto si sottrae al compito di risolvere l’ansia contenuta nella domanda del bambino – o si affida solamente alla correttezza scientifica della risposta – avviene un restringimento della comunicazione e dei rapporti; il bambino cercherebbe altrove le risposte su ciò che gli sta a cuore trasformando i genitori in dispensatori di cose (di servizi) e non di significati.

La risposta, la via d’uscita per l’adulto, passa tra verità visibile e immaginazione e il gioco della rappresentazione può essere il luogo in cui avviene una tale sintesi. Ferruccio Filipazzi nel 1973 fonda il gruppo musicale “…e per la strada”, che aderisce al Nuovo Canzoniere Italiano, con numerose tournées in Italia e all’estero. Ha lavorato con il Centro Teatrale Bresciano e al Teatro Stabile di Torino, fino ad arrivare, nel 1981, al Teatro del Buratto, dove ha lavorato per dieci anni prima come attore e poi anche come autore dei testi e delle musiche. Dal 1998, insieme all’organizzatore Emilio Vita, ha formato una compagnia di teatro musicale che ha prodotto, in collaborazione con Accademia Perduta, alcuni spettacoli, che hanno viaggiato per tutta l’Italia. Feconda l’incontro con la scrittrice Giusi Quarenghi, da cui è nato lo spettacolo sulla poesia E sulle case il cielo (ospite al Festival della Letteratura di Mantova e al Festival dei Due Mondi di Spoleto), inizio di una felice collaborazione.

Diverse le letture teatrali, portate in vari festival: Gesù Figlio dell’Uomo di Gibran, In nome della madre di Erri De Luca, accompagnato dal coro Cantarchevai, La passione della madre, dal Mistero Buffo di Dario Fo. Ha letto in piazze, scuole, stazioni, rifugi, corriere, prati, balconi, cantine, montagne, osterie, castelli, barconi, furgoni, ville, da solo o in compagnia di musicisti. È stato “lettore ufficiale” della casa editrice E.Elle e ha collaborato con diversi musei. Scena e oggetti sono realizzati da Graziano Venturuzzo, pittura a cura di Giulia Bonaldi. Per informazioni: AMAT uffici di Pesaro tel. 0721849053, reteteatripu@amat.marche.it. Prevendite biglietti (biglietto posto unico numerato bambini da 0 a 3 anni euro 1,50, posto unico numerato bambini 5 euro, adulti 8 euro) presso biglietterie circuito vivaticket, biglietteria Teatro Sperimentale Pesaro tel. 0721 387548, biglietteria Teatro della Fortuna Fano tel. 0721 800750, il giorno stesso dello spettacolo nella biglietteria del teatro dalle ore 16. Inizio spettacolo ore 17.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 17-03-2022 alle 23:28 sul giornale del 18 marzo 2022 - 170 letture

In questo articolo si parla di teatro, mondavio, spettacoli, amat marche, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/cSQZ