x

Pollegioni (Udc): "Venti parcheggi a disco orario all'ex caserma Paolini. Si poteva fare meglio"

3' di lettura Fano 08/03/2022 - L’UDC non condivide la scelta dell’Assessore Tonelli asserendo che si poteva fare meglio. Via Negusanti paga il parcheggio auto in cambio di una pista ciclabile e l’Assessore Tonelli si mette a posto la coscienza togliendo 20 posti auto fissi all’interno della Caserma Paolini convinta di aver fatto la scelta giusta.

La Caserma Paolini è l’unico punto di riferimento per i cittadini che ogni giorno raggiungono il centro per andare a lavorare e possono usufruire di quel parcheggio senza dover pagare un prezzo che andrebbe ad influire negativamente nel loro portafogli. Un servizio utile, l’unico rimasto che non andrebbe toccato. Venti posti in meno non sono cosa da poco in una città in cui l’Amministrazione comunale ha fatto dei parcheggi il suo bancomat trasformandoli a pagamento. Potevamo capire se non ci fossero state alternative ma perché non sacrificare 20 posti auto dei parcheggi a pagamento che sono a ridosso del centro città e della stessa via Negusanti trasformandoli con disco orario? Forse è più importante fare cassa, se così vogliamo dire, anziché scegliere di sacrificare qualcosa e dare un servizio alla comunità?

Riteniamo che anche questa volta l’Assessore Tonelli, già chiamata in causa dai cittadini per altre scelte non condivise, abbia fatto qualcosa di cui si poteva fare a meno. Non crediamo che ai commercianti l’altra opzione avrebbe cambiato qualcosa e quindi trincerarsi dietro al fatto di aver fatto quanto promesso sa di debolezza amministrativa. Ormai per andare in centro o su usa il mezzo a due ruote oppure si deve pagare non ci sono alternative e questo è un problema, forse l’assessore ma anche il Sindaco non tengono conto che esistono persone che possono muoversi solo in macchina perché non hanno possibilità di pedalare?

Infatti il risultato è presto dato perchè molti cittadini preferiscono invertire la rotta e spostarsi per i loro acquisti verso i centri commerciali dove i parcheggi sono gratuiti. Per fortuna che esiste un accordo con il demanio e quindi all’interno della Paolini non si possono fare parcheggi a pagamento altrimenti siamo certi che questa amministrazione non ci avrebbe pensato due volte. Ci auguriamo che lo spazio dell’ex Agip non diventi davvero un giardino con delle panchine, dove sedersi e respirare aria buona mista a suffumigi di gas provenienti direttamente dagli scarichi delle autovetture che circolano in quel tratto stradale della SS16, e sia presto trasformato in parcheggi per auto gratis oppure a disco orario di almeno 90 minuti così da poter compensare con quelli a pagamento e in questo modo venire incontro alle attività commerciali del centro. Segnaliamo, inoltre, che il parcheggio di via del Risorgimento, dopo tante promesse di restyling, è tornato ad essere pieno di buche pericolose da causare danni alle auto ed anche alle persone perché si corre il rischio di farsi davvero male inciampando a causa di quelle buche profonde e persistenti. Cogliamo l’occasione per segnalare anche il parcheggio del campo Boario bisognoso di restyling ed eterno dimenticato da questa amministrazione nonostante le promesse fatte in una passerella mediatica qualche tempo fa.

Per le tue foto e segnalazioni, per ascoltare il radiogiornale di Vivere Fano e per ricevere le nostre notizie in tempo reale iscriviti al nostro servizio gratuito di messaggistica:

  • per Whatsapp salvare in rubrica il numero 376 03 17 897 e inviare un messaggio qualsiasi allo stesso numero
  • Per Telegram cercare il canale @viverefano o cliccare su t.me/viverefano





Questo è un articolo pubblicato il 08-03-2022 alle 18:06 sul giornale del 09 marzo 2022 - 171 letture

In questo articolo si parla di attualità, fano, udc, articolo, parcheggi fano

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/cQod





logoEV
logoEV
qrcode