x

Arzilla Resistente sulla ciclabile: "Il Sindaco non mantiene la promessa"

pista ciclabile 2' di lettura Fano 08/03/2022 - Da pochi giorni sono comparsi i cartelli “area chiusa per lavori” anche in sponda sinistra del sentiero ciclopedonale sull’Arzilla, e dal 7/3 ufficialmente sono iniziati i lavori anche sul tratto 3 e 4, quelli contestati dal comitato Arzilla Resistente e da oltre mille cittadini che hanno aderito alla petizione on line.

I due incontri con il Sindaco Massimo Seri non hanno prodotto nessun risultato apprezzabile: la gabbionata si farà, forse leggermente più piccola, ma saranno comunque abbattuti 30 alberi di alto fusto e il paesaggio naturale del torrente sarà ovviamente stravolto. Il sindaco non ha nemmeno mantenuto la promessa, fatta al comitato nell’ultima riunione, di uno o più carotaggi ulteriori sulla scarpata a monte, a spese del Comune, che sarebbero serviti a confermare o meno, la relazione geologica presentata da Aset a novembre 2021, cioè dopo aver appaltato il progetto.

Questo documento attesta che tutta la scarpata sarebbe instabile e non solo il tratto in cui si farà la gabbionata. Onde per cui il comune si assume la responsabilità di danni a persone o cose se non interviene su tutto il tracciato in sponda sinistra. Una cosa probabilmente improponibile, non solo per i costi, ma anche per il danno ambientale che ne deriverebbe. Ecco perché sarebbe convenuto a tutti fare altri sondaggi per verificare se effettivamente esistono pericoli di frane, in un tratto dove non è scivolato mai nulla, se non del terriccio a causa della non regimazione delle acque a monte.

Quindi appare sempre più evidente che la gabbionata come la larghezza della ciclabile sono questioni squisitamente politiche, condizionate da promesse elettorali fatte a qualcuno, che non tengono conto del buon senso e nemmeno dei costi dell’opera. Ora, visto che anche il sindaco ci ha presi in giro (lo testimonia la sua intervista a Radio Fano del 7/3), non ci resta che mandare tutto alla Corte dei Conti, e infine legarci agli alberi per far rispettare quanto votato in consiglio comunale il 7/8/2018 e disatteso da Aset nella redazione del progetto definitivo.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 08-03-2022 alle 18:08 sul giornale del 09 marzo 2022 - 177 letture

In questo articolo si parla di attualità, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/cQoo





logoEV
logoEV
qrcode