SEI IN > VIVERE FANO > POLITICA
comunicato stampa

Dal 4 al 6 marzo in città la raccolta aiuti per l’Ucraina promossa dalla Lega

1' di lettura
648

Weekend all’insegna della solidarietà per la Lega di Fano che venerdì 4, sabato 5 e domenica 6 marzo allestirà punti di raccolta per medicinali, alimenti e indumenti per la popolazione dell’Ucraina. Militanti e volontari saranno impegnati nel pomeriggio di venerdì (17.00-19.00) presso il centro commerciale Sant'Orso, tutto il sabato (10.00-13.00 e 17.00-19.00) in Piazzetta Omiccioli (fronte Chiesa San Tommaso) e presso la sede della Lega in via Garibaldi 69, nella mattinata di domenica (10.00-13.00) presso il supermercato Crai di via Dolomiti.

“Legami di pace” è solo la prima di una serie di iniziative ed impegni che vogliamo portare avanti nelle prossime settimane. In questo momento serve un impegno concreto per aiutare chi vive l’orrore della guerra e, con il coordinamento cittadino della Lega, ci siamo sentiti in dovere di attivarci subito per promuovere punti di raccolta di medicinali, alimenti e indumenti che invieremo in Ucraina tramite l’associazione ucraini marchigiani– spiega Luigi Scopelliti, coordinatore Lega Fano.

Sono giorni drammatici in cui le terribili immagini che ci giungono dalle zone di guerra ci proiettano all'interno di un orrore che non avremmo mai voluto vedere. Vogliamo dare un aiuto tangibile e testimoniare la volontà sincera di essere solidali e far sentire tutta la nostra vicinanza alla comunità ucraina di Fano. Siamo certi che i fanesi, da sempre sono solidali con chi soffre, faranno la loro parte”.

In dettaglio i punti di raccolta: 04/03/22 ore 17.00-19.00, Via Sant’Eusebio 54
- Centro Commerciale Sant’Orso 05/03/22 ore 10.00-13.00 e 17.00-19.00
- Piazzetta Omiccioli (fronte Chiesa San Tommaso) 05/03/22 ore 10.00-13.00 e 17.00-19.00
- Sede Lega via Garibaldi 69 06/03/22 ore 10.00-13.00 via Dolomiti - Presso il supermercato Crai





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 03-03-2022 alle 11:58 sul giornale del 04 marzo 2022 - 648 letture