Tutti ne parlano, ma cosa sono gli e-sport e come funzionano?

4' di lettura Fano 03/03/2022 - Ormai ovunque si leggono news legate agli e-sport: sempre più gamers diventano famosissimi sui social e addirittura cominciano a parlarne anche i telegiornali alla tv. Ma che cosa sono realmente gli e-sport e come funzionano?

Gli e-sports sono una nuova categoria legata all’intrattenimento che coinvolgono milioni di utenti in tutto il mondo e generano cifre economiche da capogiro. In parole povere, sono dei tornei di videogiochi a cui si può partecipare sia online che in determinati posti fisici dove ci sono veri e propri eventi e spesso ricchissimi premi in palio.

Banalmente, si potrebbe pensare a una semplice gara di videogiochi, ma in realtà è qualcosa che va ben oltre. Gli e-sport generano delle vere e proprie community che sono seguitissime da milioni di persone, in particolari giovani e giovanissimi, ma non solo.

Il fenomeno non è nuovissimo; infatti, da anni, anche in Italia, ci sono centinaia di youtuber che hanno deciso di riprendersi mentre si accingono a giocare online contro altri giocatori. Spesso la chiave del successo consiste in una buona abilità nel gioco e una bella capacità di intrattenimento. Essere bravi a giocare prima non bastava per avere successo online: era necessaria anche una bella dose di simpatia per poter essere seguito da un pubblico vasto.

Gli e-sport diventano un lavoro

Oggi le cose sono cambiate e il mondo legato agli e-sport si è evoluto. Al giorno d’oggi ci sono delle vere e proprie squadre di professionisti profumatamente pagate da aziende che si dedicano ai video game per lavoro e non più come un semplice passatempo. Ci sono veri e propri professionisti che si dedicano al gioco per decine di ore al giorno, affinando la tecnica fino a riuscire ad entrare nella elite dei professionisti e mettersi in gioco per la conquista dei ricchi montepremi messi in palio dagli organizzatori dei tornei. Per sapere di più sulle piattaforme per giocare, si può approfondire qui.

Quali sono gli e-sport più famosi?

Fifa: l’e-sport più famoso al mondo

Al primo posto c’è sicuramente FIFA, probabilmente il videogioco più famoso al mondo. Il gioco virtuale di calcio si era imposto come colosso del settore già negli anni ’90 con i primi videogiochi per le primissime console in commercio dove i giocatori corrispondevano a un’accozzaglia di pixel. Oggi Fifa è il videogioco più realistico al mondo che dispone di grafiche spettacolari che sembrano reali.

Il segreto del successo coincide con le modalità online e soprattutto quella di Ultimate Team; in questa frazione del gioco è possibile creare la propria squadra acquistando delle carte che corrispondono a dei giocatori, le carte possono avere delle versioni speciali in base all’andamento dei giocatori nella realtà. Oltre a questa interazione con il mondo reale, il gioco fa in modo da non poter schierare giocatori in una formazione a caso ma entra in gioco un fattore che orienta gli utenti a comporre la propria squadra: la chimica.

Per creare la “chimica” della propria squadra occorre che i giocatori giochino nel loro ruolo naturale, che provengano dallo stesso campionato o che abbiano nazionalità comuni. I tornei di Ultimate Team sono tra i più seguiti al mondo: l’influenza del calcio virtuale su quello reale è talmente forte che moltissime squadre stanno creando i loro team di e-sports e quando i calciatori giocano bene ci tengono a postare la foto sui social con l’edizione speciale della propria card e ci sono tantissimi giocatori che amano il videogioco tanto che molti di loro si riprendono mentre giocano proprio come i gamer.

League of Legends: l’e-sport che favorisce la strategia

Questo videogioco necessita di tanti utenti per poter iniziare una partita. Ci sono due squadre e vince chi riesce ad assaltare per primo la base dell’altro cercando di difendere la propria: sembra semplice ma non lo è.

Dota 2: il più remunerativo

Questo e-sport è molto simile a League of Legends ma con una differenza importante: le cifre dei montepremi. Infatti, il primo classificato del torneo più importante di Dota si accaparra oltre 10 milioni di euro.






Questo è un articolo pubblicato il 03-03-2022 alle 11:21 sul giornale del 03 marzo 2022 - 10 letture

In questo articolo si parla di sport, redazione, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/cPjd


logoEV