SEI IN > VIVERE FANO > CRONACA
articolo

Il vento fa danni [FOTO]: pali su auto, alberi abbattuti, vetri e gru pericolanti. Cade una finestra al Pincio. Tutti gli interventi

1' di lettura
1486

Sono numerosi gli interventi susseguitisi in questi giorni di grande vento, preceduti da ben tre allerte meteo consecutive diramate dalla protezione civile delle Marche.

In prima linea polizia locale e vigili del fuoco di Fano – oltre 70 gli interventi dei pompieri se si considera l’intera provincia di Pesaro Urbino -, impegnati sul campo per rimediare ai danni delle forti raffiche, anche oltre i 70 chilometri orari, che stanno caratterizzando il fine settimana. Si va dai vetri delle finestre caduti da un edificio abbandonato in via Paoli – al Pincio - ai pali della segnaletica abbattuti lungo la strada del cimitero di Rosciano, in Piazzale Amendola, in via Negusanti e nel parcheggio tra via Roma e via dell’Abbazia. In quest’ultimo caso il palo è finito direttamente su un’auto. Danneggiandola.

In via Silvia Pellico, poi, la gru di un cantiere edile ha cominciato a oscillare pericolosamente. Diversi anche gli alberi abbattuti: in questo senso si segnalano interventi nei pressi della Chiesa del Carmine – dove si sono due le piante finite a terra in due punti differenti -, in via Dirindella, lungo Strada Galassa e in località San Cesareo. Ramo pericoloso anche a Rosciano. In via del Ponte un cassonetto si è rovesciato invadendo la sede stradale, insegna pericolante nella vicina via della Repubblica. Intervento anche nel sottopasso autostradale di via Galilei a causa di alcune parti metalliche sospese.

L’intensità del vento dovrebbe comunque scendere durante il pomeriggio di domenica. Preoccupano, intanto, le mareggiate degli ultimi giorni che hanno quasi raggiunto alcuni stabilimenti balneari.

Seguono foto.

Per le tue foto e segnalazioni, per ascoltare il radiogiornale di Vivere Fano e per ricevere le nostre notizie in tempo reale iscriviti al nostro servizio gratuito di messaggistica:

  • per Whatsapp iscriversi al canale vivere.me/waVivereFano oppure salvare in rubrica il numero 376 03 17 897 e inviare un messaggio qualsiasi allo stesso numero
  • Per Telegram cercare il canale @viverefano o cliccare su t.me/viverefano
  • Per Signal iscriversi al nostro gruppo




Questo è un articolo pubblicato il 27-02-2022 alle 12:19 sul giornale del 28 febbraio 2022 - 1486 letture