Uguccioni (In Comune): "Preoccupanti e umilianti le notizie per la sanità pubblica fanese"

1' di lettura Fano 15/02/2022 - I Consiglieri regionali Giorgio Cancellieri e Luca Serfilippi (Lega) annunciano, con una certa enfasi, che la Regione Marche investirà 217 milioni di euro nella sanità della provincia di Pesaro e Urbino, di cui 22 milioni sarebbero destinati a Fano.

Facendo due rapidi calcoli significa che la nostra città, che conta quasi il 20% della popolazione provinciale, riceverà il 10% delle risorse destinate alla sanità provinciale: una notizia allarmante, che speriamo faccia saltare sulla sedia tutta la politica fanese.

Sicuramente importante e condivisibile l’investimento sull’hospice pediatrico, ma sembrerebbro scomparsi sia i posti di RSA che la Regione Marche si era impegnata a garantire a Fano e al suo territorio sia le specialità previste per il Santa Croce. Inoltre non è chiaro come poi la Regione Marche vorrà investire queste importanti risorse del fondo sanitario regionale che possono essere impegnati in deroga ai tetti di spesa, per assumere il personale necessario a implementare COT, Ospedali di Comunità e Case della Comunità… per non parlare delle risorse necessarie per stabilizzare il personale precario e attivare nuove assunzioni nel comparto sanità pubblica.

In parole più semplici ci sembra che quella dei consiglieri regionali sia una fanfara un po' stonata utile a coprire un quadro complessivamente negativo e per certi aspetti umiliante per Fano. Ci auguriamo ovviamente che non sia così, diversamente è bene che la politica e le istituzioni cittadine si mobilitino a difesa della sanità pubblica fanese.


da Simone Uguccioni portavoce In Comune Fano





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 15-02-2022 alle 15:37 sul giornale del 16 febbraio 2022 - 518 letture

In questo articolo si parla di attualità, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/cLRX





logoEV
qrcode