UDC Fano: "'Il Santa Croce non chiuderà' è anche la risposta alla nostra petizione"

2' di lettura Fano 15/02/2022 - Un ottima notizia, un miliardo di euro è l’investimento della Regione per la sanità marchigiana che grazie alla nuova amministrazione di centro destra i cittadini, bisognosi delle cure sanitarie, possono tornare a sperare in una sanità qualificata e attenta alle loro esigenze. 

Questo l'intervento del Commissario UDC di Fano Stefano Pollegioni che esultà per lo stanziamento a favore della sanità marchigiana.

Una bella notizia per Fano lo stanziamento di sedici milioni di euro per la riqualificazione dell’Ospedale Santa Croce CHE NON CHIUDERÀ.

Negli anni passati, come Cdx, abbiamo dovuto lottare duramente per difendere il nosocomio fanese e la sanità provinciale messa in ginocchio da una gestione di sinistra mediocre e disattenta.

Se non fosse cambiata l’aria in Regione il nostro Ospedale fanese avrebbe chiuso del tutto e questo con il contributo del Sindaco di Fano Massimo Seri e della sua fatidica firma nel documento regionale del 2018 con il quale, insieme all’ex Presidente Ceriscioli del PD , svendeva per pochi spiccioli (20 milioni di euro) il Santa Croce in cambio di una pseudo clinica privata e l’ospedale unico provinciale a Pesaro ( quest’ultimo causa della chiusura degli Ospedali dell’entroterra provinciale).

Non fa ridere e non può passare inosservato alla cittadinanza l’intervento stampa di pochi giorni fa del Sindaco Massimo Seri che pubblicamente si preoccupava delle sorti del nostro Ospedale, come se avesse o volesse far dimenticare ai fanesi il passato in cui il suo contributo lo avrebbe chiuso.

Ci tengo particolarmente, l’ho promesso, a rendere edotti i duemila cittadini, firmatari della petizione che l’associazione Nuova Fano insieme all’UDC hanno organizzato nel 2019, che quanto promesso dal Presidente della Regione Francesco Acquaroli sta diventando realtà.

Duemila firme contenute in un documento nel quale si chiedeva la salvezza e la valorizzazione dell’Ospedale fanese furono consegnato pubblicamente, come avevo promesso, dal gruppo Nuova Fano guidato dal sottoscritto e dall’UDC con Davide Delvecchio direttamente nelle mani dell’attuale Presidente della Regione che lo sottoscrisse apponendo la sua firma. Ci furono altre petizioni negli anni delle quali non si è saputo più nulla, la nostra l'abbiamo consegnate pubblicamente.

Ora abbiamo una speranza concreta alla quale si è aggiunta quella di riaprire anche l’Ospedaletto dei bambini ( cinque milioni di euro) per le cure palliative grazie al forte contributo dell’associazione Maruzza e dei suoi componenti.

Insomma un grande traguardo per la terza città delle Marche trascurata, negli anni, da una sinistra lontana dalle esigenze sanitarie della gente e vicina ad altri interessi e giochi politici.

Sappiamo benissimo che c’è ancora una cammino da fare quello di dare continuità ai provvedimenti presi e concretizzarli con l’obiettivo di avere una sanità all’avanguardia, attenta e vicina alla persone che hanno bisogno di curarsi.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 15-02-2022 alle 15:35 sul giornale del 16 febbraio 2022 - 182 letture

In questo articolo si parla di attualità, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/cLRW





logoEV
logoEV
qrcode