Pagnetti: "Centro di cure palliative a Fano, giusto riconoscimento per la città delle bambine e dei bambini"

2' di lettura Fano 26/01/2022 - Lo scorso 29 Novembre 2021 in consiglio comunale a Fano è stata votata all’unanimità una mozione presentata dal gruppo consigliare Movimento 5 stelle dove si impegnava il sindaco a prendere impegni con la regione Marche per realizzare un centro di cure palliative pediatriche a Fano

Come capogruppo del gruppo consigliare “Insieme è Meglio” ho fatto una proposta , poi accettata , di inserire nella mozione di impegnare la regione Marche a predisporre corsi ad infermieri e volontari di alcune associazioni presenti nel territorio per effettuare le cure palliative pediatriche a domicilio . Le cure palliative pediatriche sono un diritto dei bambini sancito dalla legge n.38 del 15 Marzo 2010 : “Disposizioni per garantire l’accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore” . Inoltre con il decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 12 Gennaio 2017 , cha ha aggiornato i nuovi “livelli essenziali di assistenza”-all’art.23 vengono garantite le cure palliative domiciliari.

La sua casa è il luogo privilegiato per prendersi cura di un bambino in cure palliative , assistito dai famigliari e da amici , anzitutto con il coinvolgimento del pediatra e con l’attivazione di tutti i servizi territoriali ad opera della ASL e dei servizi sociali del comuni. Poi possono essere integrati operatori di cure palliative Pediatriche e terapia del dolore a domicilio , in tutta la regione come il palliativista pediatra , l’infermiere palliativista , lo psicologo ed eventualmente anche altri specialisti in supervisione ed integrazione con gli operatori del territorio . Le cure palliative si svolgono inoltre in ogni ambito in cui il bambino accede , pertanto nei reparti di cura per la malattia specifica , a scuola e negli Hospice pediatrici .

Questo per dire che mi vede d’accordo nel pretendere un centro di cure palliative a Fano , sarebbe giusta cosa per tutti i bambini del centro Italia , giusto riconoscimento per la città delle bambine e dei bambini e per quelle persone come Elmo Santini dell’associazione Maruzza che da anni si batte per raggiungere questo obbiettivo ma inevitabilmente passerà un po' di tempo, necessario per reperire i fondi , per individuare il sito (nel prg attuale varato dal sindaco Aguzzi l’ex ospedaletto è stato convertito a residenziale) , per realizzarlo e quindi pensare alle cure palliative a domicilio credo che sia una cosa importantissima , indispensabile e dignitosa considerando che i tempi non saranno brevi (magari mi sbagliassi) e per tutte quelle famiglie con bambini malati incurabili che non possono aspettare e che la lontananza da casa di questi centri crea inevitabilmente tante difficoltà come ad esempio le tante assenze al lavoro e le spese da sostenere ogni volta che ci si debba mettere in viaggio


da Mirco Pagnetti
Capogruppo “Insieme è Meglio”





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 26-01-2022 alle 09:35 sul giornale del 27 gennaio 2022 - 223 letture

In questo articolo si parla di politica, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/cHv6