San Lorenzo in Campo: Teatri d’Autore in scena "Da Lontano. Chiusa sul rimpinato"

3' di lettura 25/01/2022 - Teatri d’Autore 2022, stagione di prosa nei teatri storici della provincia di Pesaro e Urbino organizzata da AMAT con i Comuni del territorio e con il contributo della Regione Marche, del MiC e della Provincia di Pesaro e Urbino, propone nel prossimo weekend un dittico di grande interesse.

Sabato 29 gennaio (ore 21.15) al Teatro Comunale di Gradara appuntamento con Facciamo finta che…sia una puntata radiofonica di “Onda pazza” con Peppino Impastato sulle frequenze di Radio aut 98.800 mhz, a Terrasini, Palermo, in una sera di primavera del 1977, con Giuseppe Esposto e la regia di Fabrizio Bartolucci.

“Era ‘di passaggio’ Peppino Impastato, come il titolo di un libro che Salvo Vitale, suo collaboratore a Radio Aut, ha a lui dedicato. È passata la sua voce attraverso le frequenze in FM di Onda pazza, la trasmissione satirico – schizofrenica dedicata a Mafiopoli. È passata veloce la sua vita stroncata da quella mafia che lui ha combattuto con le armi dell’ironia e della denuncia sociale - si legge nelle note allo spettacolo - che prende le mosse dalla “Cretina Commedia” che inscenava Peppino alla radio coi suoi collaboratori, per creare un viaggio sospeso tra satira, invenzioni e denuncia, permeato di coraggio e fragilità”. Uno spettacolo di teatro sociale, per omaggiare Peppino a trent’anni dalla sua scomparsa e che racconta l’importanza che la sua voce ha avuto nelle radio libere attraverso un racconto non cronologico.

Teatri d’Autore prosegue domenica 30 gennaio (ore 17) al Teatro Tiberini di San Lorenzo in campo con Da Lontano. Chiusa sul rimpinato di Lucia Calamaro, drammaturga e regista di grande capacità, un atto unico scritto “su misura” per la sua interprete, l’attrice Isabella Ragonese, volto del nostro cinema e attrice teatrale di grande talento, versatile, empatica, capace di catturare il pubblico con il suo appeal. Il monologo porta in scena un dialogo dalla forte potenza emotiva, capace di trasportare il pubblico in quel luogo della mente in cui è più semplice rincontrarsi con l’altro. Da lontano. Chiusa sul rimpianto racconta il tentativo di una figlia adulta, diventata terapeuta, di aiutare la madre infelice, fragile, l’adulta impreparata al mondo. La figlia, un tempo impotente di fronte al dramma della madre, ora che ne ha i mezzi avverte il sentimento di psicanalizzare quel genitore dolente che ha conosciuto da bambina, darle l’ascolto dovuto e aiutarla senza che se ne accorga. “Allora ho immaginato un luogo, piccolo, tra un fantomatico di qua e un di là, in cui questo fatto, questa parola che sia ‘evento’ che curi, possa accadere, per un po’”, afferma Lucia Calamaro.

Il disegno luci dello spettacolo – prodotto da Pierfrancesco Pisani e Isabella Borettini per Infinito Teatro e Argot Produzioni in collaborazione con Riccione Teatro – è di Gianni Staropoli, le scene di Katia Titolo, i costumi di Francesca Di Giuliano.

Per informazioni: AMAT uffici di Pesaro tel. 0721849053, reteteatripu@amat.marche.it. Prevendite biglietti (da 8 a 15 euro) presso biglietterie circuito vivaticket, biglietteria Teatro Sperimentale Pesaro tel. 0721 387620, biglietteria Teatro della Fortuna Fano tel. 0721 800750, il giorno stesso dello spettacolo presso le biglietterie dei teatri dalle ore 19.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 25-01-2022 alle 11:39 sul giornale del 26 gennaio 2022 - 151 letture

In questo articolo si parla di teatro, spettacoli, amat marche, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/cHlh





logoEV
logoEV
logoEV