x

Fingono di controllare la raccolta differenziata e s'intrufolano in casa. Aset: "Non siamo noi, ecco come evitare l'inganno"

Truffa anziani 2' di lettura Fano 05/01/2022 - Nei giorni scorsi due giovani donne si sono introdotte con l’inganno a casa di un’utente - residente in zona Sant’Orso a Fano – con il pretesto di effettuare un controllo sulla raccolta differenziata in seguito a dei fantomatici reclami.

Aset Spa lo ha appreso grazie alla segnalazione dell’utente, e ricorda che i dipendenti dell’Igiene Ambientale non entrano mai nelle abitazioni private. Si è trattato, dunque, di un imbroglio. Gli ispettori di Aset Spa si limitano a effettuare controlli attraverso bidoncini e sacchetti esposti all’esterno. Se necessario suonano il citofono, ma non varcano mai l’ingresso: al più invitano l’utente a uscire. Anche quando preparano un verbale non riscuotono mai denaro né chiedono di consultare le fatture. Gli addetti alla raccolta dei rifiuti ritirano tutto dalla strada senza alcun contatto con l’utenza, idem per gli ingombranti.

Gli addetti alla raccolta dei rifiuti Covid indossano una tuta bianca e raccolgono i rifiuti fuori dall’ingresso. Per gli ispettori ambientali l’unica occasione di accesso è invece la verifica del corretto funzionamento dei composter, ma se possibile accedono dal giardino o comunque da spazi esterni, e sempre previa identificazione. Gli incaricati si presentano sempre in divisa e mostrano ogni volta il tesserino. Inoltre, raggiungono le abitazioni degli utenti a bordo di un’auto aziendale, con scritte e loghi di Aset ben in vista. Riconoscibili anche gli incaricati che, già in questi giorni, stanno procedendo alla lettura dei contatori esterni dell’acqua, con tanto di tuta e tesserino.

La presenza del contatore dentro l’abitazione è l’unica eccezione: sono casi molto rari, e gli utenti in questione conoscono bene gli incaricati, trattandosi da anni delle stesse persone. L’utenza è dunque invitata a prestare la massima attenzione. Non è infatti escluso che possano ripetersi episodi analoghi. In caso di atteggiamenti sospetti è bene contattare le forze dell’ordine. Aset Spa resta a disposizione per informazioni e chiarimenti al numero verde 800 997474 (dal lunedì al venerdì dalle 8 30 alle 20 e il sabato dalle 8 alle 13).

Per le tue foto e segnalazioni, per ascoltare il radiogiornale di Vivere Fano e per ricevere le nostre notizie in tempo reale iscriviti al nostro servizio gratuito di messaggistica:

  • per Whatsapp salvare in rubrica il numero 376 03 17 897 e inviare un messaggio qualsiasi allo stesso numero
  • Per Telegram cercare il canale @viverefano o cliccare su t.me/viverefano





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 05-01-2022 alle 14:50 sul giornale del 07 gennaio 2022 - 1189 letture

In questo articolo si parla di attualità, fano, truffa, anziani, aset, Truffe agli anziani, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/cDz1





logoEV
logoEV
qrcode