Stop a botti e fuochi d’artificio: divieto fino al 6 gennaio, multe e conseguenze penali per i trasgressori

1' di lettura Fano 30/12/2021 - Una scelta di civiltà. È quella fatta dall’amministrazione comunale fanese, che ha vietato l’uso dei cosiddetti ‘giochi pirotecnici’ dal 30 dicembre al 6 gennaio.

Un’apposita ordinanza del sindaco Massimo Seri proibisce infatti di utilizzare ‘botti’, spari, fuochi d’artificio e simili nei centri abitati, e comunque a meno di 300 metri dalle case così come dai luoghi in cui si trovano animali da affezione o da allevamento.

Lo scopo è ovviamente quello di preservare l’incolumità delle persone, ma anche di tutelare il benessere degli animali. Un tema, quest’ultimo, sempre più centrale e che richiede la collaborazione di tutti. I trasgressori andranno incontro a multe e a eventuali conseguenze penali. A tale proposito l’ordinanza dispone anche che la polizia locale e le guardie zoofile ne verifichino il rispetto. In più si chiede al prefetto di Pesaro Urbino di valutare il coinvolgimento delle altre forze dell'ordine.


In allegato l'ordinanza.


Per le tue foto e segnalazioni, per ascoltare il radiogiornale di Vivere Fano e per ricevere le nostre notizie in tempo reale iscriviti al nostro servizio gratuito di messaggistica:

  • per Whatsapp salvare in rubrica il numero 376 03 17 897 e inviare un messaggio qualsiasi allo stesso numero
  • Per Telegram cercare il canale @viverefano o cliccare su t.me/viverefano







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 30-12-2021 alle 19:17 sul giornale del 31 dicembre 2021 - 1353 letture

In questo articolo si parla di attualità, fano, fuochi d'artificio, capodanno, comune di fano, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/cCNv





logoEV
qrcode