"Con le parole giuste", giunta all'11esima edizione, tratta il tema della metamorfosi

5' di lettura Fano 07/12/2021 - Dopo l'ultima edizione realizzata a distanza, riparte in presenza nella sala ipogea della Mediateca Montanari – MeMo la rassegna “Con le parole giuste. Le parole della giustizia nella filosofia, nella letteratura, nella società”. La rassegna giunta all'undicesima edizione è organizzata dall'Assessorato alle Biblioteche e alla Legalità Democratica del Comune di Fano con il Sistema Bibliotecario di Fano in collaborazione con l'Associazione Nazionale Magistrati - sezione Marche.

“La XI edizione della rassegna “Con le parole giuste”, cresciuta negli anni in termini di partecipazione e coinvolgimento di pubblico senza arrendersi al Covid, propone ancora una volta ospiti di alto valore civile e intellettuale – afferma l'Assessore alle Biblioteche e alla Legalità democratica, Samuele Mascarin – coinvolgendo scuole, insegnanti, studenti, associazioni ed enti territoriali. Come sempre, alla base di ogni parola un pensiero, da cui la parola ha origine e verso cui la parola ritorna come un attestato di realtà, in uno scambio incessante tra pensiero e azione, fatto e diritto. Parole semplici, vere, che fanno vivere, che possono essere toccate con mano attraverso l’esperienza concreta dei loro interpreti.”

Le parole di quest’edizione toccano tematiche attuali su cui sono in corso numerosi dibattiti: sicurezza, clima, identità, inclusione, memoria, alternativa, altro e per finrie metamorfosi che dà il nome all'intera edizione 2021-2022.

L'edizione di quest'anno è dedicata al concetto di “metamorfosi” per la necessità che si percepisce viva di un cambiamento nella mentalità e nel comportamento delle persone. Il senso di impotenza che oggi affligge molti non riguarda solo gli strumenti culturali o politici, creduti un tempo potenti e poi mostratisi insufficienti, ma più in generale il genere umano e la sua capacità di agire per contrastare il suo declino. Abbiamo bisogno che la cultura ci aiuti a creare un positivo senso di emergenza; sta succedendo una cosa enorme e abbiamo bisogno di saperci trasformare. C'è chi non ci crede a questa capacità di cambiamento del genere umano, ma sono invece tanti a crederci: sono ad esempio voci di magistrati, di scienziati, degli attivisti, di letterati, filosofi e storici coinvolti in questa rassegna che ci esortano a correggere le visioni limitate del mondo, radicate soprattutto nella modernità occidentale, invitandoci a mutare gli schemi concettuali deformati dall'iperradicalismo e dall'ignoranza.

Con le parole giuste vuole dare il suo contributo per sconvolgere un po' i sentimenti, creare delle voragini nella struttura individuale e sociale di chi le ascolterà per fare in modo che ci si predisponga alla metamorfosi di cui c'è bisogno per capire e soprattutto per cambiare noi stessi e la società. Ecco perchè in questa edizione si ritiene doveroso parlare di sicurezza sul lavoro, di cambimento climatico, di identità, inclusione e diritti LGBTQI, di memoria, di linguaggio e del pericolo dell'estinzione. Lo faremo con grandi personalità che sapranno sollecitarci su temi scomodi ed emergenti.

Anche il manifesto e della brochure dell'XI edizione di Con le parole Giuste è dedicata all'immagine che per eccellenza viene accostata alla metamorfosi, la farfalla, utilizzando immagini tratte dal volume del XVIII secolo di Cesare Majoli “Supplemento alle lezioni biotaniche” conservato presso la Biblioteca Federiciana.

Maria Letizia Fucci, presidente di ANM Marche dichiara: “l’Associazione Nazionale Magistrati, sezione Marche, è veramente orgogliosa di patrocinare anche quest’anno la rassegna “Con le Parole Giuste” e di essere presente nei diversi incontri che si terranno, speriamo sempre in presenza, nel mese di dicembre e nel corso del nuovo anno, fino al mese di aprile 2022. Si rifletterà insieme su parole come SICUREZZA, CLIMA, IDENTITA’, MEMORIA, LIBERTA’, METAMORFOSI, ALTERNATIVA e ALTRO. Saranno certamente momenti preziosi per analizzare il significato profondo di queste parole e crescere insieme per formarci una responsabile coscienza individuale e collettiva. Ringrazio tutti di cuore per questa iniziativa e per lo spirito di collaborazione che la anima da sempre”.

Si parte venerdì 17 dicembre alle 18.00 con l'incontro dal titolo Sicurezza, con Bruno Giordano, magistrato e direttore capo dell’Ispettorato Nazionale del Lavoro, a dialogo con Francesco Messina, magistrato, componente dell'ANM Marche, e attivo nell'organizzazione della della rassegna.

Il magistrato Bruno Giordano, direttore capo dell’Ispettorato nazionale del lavoro, l'agenzia del governo istituita dal decreto legislativo 14 settembre 2015, n. 149 che si occupa della tutela e della sicurezza sul lavoro.

Bruno Giordano è anche un magistrato presso la Corte di Cassazione, Ufficio del massimario, consulente giuridico presso la Commissione di inchiesta del Senato sugli infortuni sul lavoro e sulle malattie professionali. Già gip del Tribunale di Milano e prima pretore a Torino, è anche professore a contratto di diritto della sicurezza del lavoro presso la Facoltà di Giurisprudenza di Milano.

PROGRAMMA 2021-2022

17 dicembre - ore 18.00
sicurezza
Bruno Giordano
Coordina l'incontro Francesco Messina

14 gennaio - ore 18.00
clima
Roberto Buizza
Coordina l'incontro Umberto Giostra

29 gennaio - ore 18.00
identità
Maurizio Bettini
Coordina l'incontro Samuele Giombi

12 febbraio - ore 18.00
inclusione
Cristina Prenestina
Coordinano l'incontro Angelo Schillaci e Francesca Tombari

26 febbraio - ore 18.00
memoria
Michela Marzano
Coordinano l'incontro Marco Labbate e Monica Martinelli

12 marzo - ore 18.00
alternativa
Ilaria Moroni e Michele Di Sivo
Coordina l'incontro Francesco Messina

30 aprile - ore 18.00
altro
Vera Gheno
Coordinano l'incontro Chiara Gabrielli e Lucia Tancredi

20 maggio - ore 18.00
metamorfosi
Carla Benedetti
coordina l'incontro Federica Savini

Il programma della rassegna potrebbe subire variazioni; vi invitiamo a seguire gli aggiornamenti sul sito www.sistemabibliotecariofano.ite sui social Facebook e Instagram.

Per partecipare agli incontri sono obbligatori il Green Pass e la prenotazione al numero 0721 887 834 o alla mailmemoinfo@comune.fano.pu.it






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 07-12-2021 alle 11:37 sul giornale del 09 dicembre 2021 - 129 letture

In questo articolo si parla di attualità, fano, comune di fano, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/cyCO





logoEV
logoEV
logoEV