Scuola dell'infanzia, le precisazioni dell'assessore Mascarin sul prolungamento orario dei servizi

2' di lettura Fano 06/12/2021 - In relazione agli interrogativi, piuttosto polemici, posti dai consiglieri della Lega in relazione al tema del prolungamento orario per la scuola dell’infanzia corre l’obbligo di alcune precisazioni.

A partire dal settembre 2020, in piena pandemia, l’applicazione delle disposizioni ministeriali e delle linee guida dell’ISS hanno richiesto per gli anni scolastici 2020/21 e 2021/22 la rimodulazione radicale non solo degli spazi ma anche dei servizi di refezione e scuolabus nonché – soprattutto - degli stessi moduli didattici (es. le bambine e i bambini di una singola sezione devono essere riorganizzati in gruppi più ridotti all’interno della sezione stessa – la cosiddetta “bolla - con la possibilità di relazionarsi solo con le proprie insegnanti e l’ausiliario dedicato alla sezione, senza contatto per l’intero tempo scuola con gli altri utenti ospitati nella struttura educativa).

Questo ha comportato un aumento esponenziale degli organici (personale educativo, ausiliario, refezione, trasporto scolastico,…) che si è tradotto per il Comune di Fano in un aumento di risorse a favore dei Servizi Educativi di circa 2 milioni di euro. Numeri che raccontano una scelta chiara e non scontata da parte dell'Amministrazione comunale di centrosinistra: una scelta di cui essere orgogliosi perché al servizio dei bambini, delle famiglie, della città.

In questo contesto assolutamente eccezionale il contributo della Regione Marche – che peraltro l’ente erogatore destina a più azioni, non solo al prolungamento orario – risulta sostanzialmente marginale ed è stato destinato a garantire il prolungamento orario dei servizi nido 03 anni, servizi in cui la domanda di prolungamento peraltro è molto superiore rispetto a quella espressa nella scuola dell’infanzia.

Proprio perché le risorse trasferite all’ente non sono sufficienti che l’Amministrazione comunale ha deciso di inserire nel Bilancio 2022 (che è stato inviato ai consiglieri comunali lo scorso 23 novembre ma che i rappresentanti della Lega forse non hanno ancora letto) le risorse aggiuntive necessarie a garantire a partire da settembre 2022 il prolungamento orario anche per la scuola dell’infanzia, dando così piena applicazione al “Regolamento 06” approvato dal Consiglio comunale l’11 dicembre 2020, con il quale è stato deliberato – senza il voto favorevole della Lega - il prolungamento orario per tutti i servizi comunali per l’infanzia.


da Samuele Mascarin
Assessore ai Servizi Educativi e alle Biblioteche





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 06-12-2021 alle 17:44 sul giornale del 07 dicembre 2021 - 172 letture

In questo articolo si parla di attualità, fano, samuele mascarin, mascarin, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/cywp





logoEV
logoEV
logoEV