Sapori e Aromi d'Autunno 2021: i numeri della kermesse e il nuovo appuntamento al 18 dicembre

4' di lettura Fano 29/11/2021 - Si è chiusa domenica 28 novembre 2021 la 33° edizione di Sapori e Aromi d’Autunno e, nonostante le difficoltà dettate dal momento storico, l’organizzazione si ritiene .

Ancora una volta, dunque, la kermesse che chiude la stagione autunnale del territorio è stata in grado di soddisfare le aspettative degli ospiti non solo con i profumi e i gusti delle terre marchigiane, ma anche con interessanti iniziative di approfondimento, mostre e momenti dedicati alla salute e al benessere.

“Sapori e Aromi d’Autunno – hanno voluto sottolineare Giorgio Sorcinelli presidente dell’associazione Viandanti dei Sapori e Responsabile della manifestazione e Francesco Fragomeno coordinatore dell’evento – ha avuto quest’anno un significato del tutto particolare: con un atto di coraggio nostro e degli espositori, abbiamo voluto insistere e tornare al Codma per dare un segnale forte al comparto agroalimentare del territorio portandolo di nuovo in presenza, tutto questo senza esagerare con grandi proclami o numeri, secondo le nostre possibilità, capacità organizzativa e con l’onestà che ci riconoscono da 33 anni ma con gli ormai noti problemi organizzativi dovuti alle restrizioni e alla congiuntura storica. Crediamo, dunque, che questa edizione possa configurarsi come un evento molto importante a prescindere dal volume di affari: le nostre aziende, soprattutto quelle piccole e piccolissime, hanno sofferto della situazione pandemica sia dal punto di vista economico che dal lato più strettamente materiale delle produzioni e noi tutti, non solo i produttori, abbiamo bisogno di normalità. I produttori hanno partecipato in massa con i loro migliori prodotti che hanno allietato i visitatori più attenti alle cose buone. Ecco, quest’anno Sapori e Aromi ha assunto questo significato e secondo noi lo ha fatto egregiamente”.

Interessanti i momenti dedicati allo Sport e Salute che hanno vissuto il loro apice con la 7^ Camminata del Cuore e del Gusto organizzata dall’Ass.ne Olympia Ginnastica Cuccurano, la Fondazione Lotta all’Infarto di Pesaro e Fano Cuore che hanno anche curato l’Ambulatorio Tenda “Amico Cuore”. Anche quest’anno la camminata ha riscosso un enorme successo di pubblico e ha contato circa 150 partecipanti. La manifestazione ha visto comunque la presenza di migliaia di visitatori che si sono alternate nel corso delle 2 giornate, animando la mostra mercato.

Ma quest’anno Sapori e Aromi non finisce qui! Si svolgerà, infatti, sabato 18 dicembre 2021 il consueto appuntamento con il "Gran Galà dell'Olio delle Marche" che prevede le premiazioni del concorso regionale “L’Oro delle Marche” organizzato da O.L.E.A.

Questa 22^ edizione del concorso, che premia i migliori produttori di olio e frantoiani della regione, quest’anno, ha dovuto subire una variazione di data causa il maltempo che ha rallentato le operazioni di raccolta, molitura e produzione dell’olio. Di comune accordo con loro, l’organizzazione ha dunque deciso di posticipare la cerimonia delle premiazioni facendola slittare, appunto, al 18 dicembre. L’appuntamento si svolgerà nell'Aula Magna della Protezione Civile (all’interno del Codma) a partire dalle 10.00 alla presenza di tutti i produttori e con la partecipazione del Sindaco e dell’Assessore al turismo del Comune di Fano Massimo Seri e Etienn Lucarelli, del Vice Presidente della Regione Marche Mirco Carloni, del Presidente e del Direttore Olea Renzo Ceccacci e Giorgio Sorcinelli. Invitate le altre autorità di spicco della Regione Marche, i presidenti Francesco Acquaroli e Dino Latini, rispettivamente della Giunta e del Consiglio Regionale e altre autorità locali.

Con l’occasione saranno anche presentati al pubblico anche una serie di eventi innovativi sul territorio regionale per la valorizzazione della filiera olivicola anche dal punto di vista oleoturistico e gastronomico, con il progetto "Le Vie dell'Olio delle Marche" e il progetto "C'è Olio e Olio" rivolto a quella ristorazione attenta all'utilizzo dell'olio di qualità, per la preparazione dei piatti. Novità delle novità, si terranno nella stessa mattinata, anche le premiazioni del nuovissimo Concorso "L'Oro di Casa che OLEA ha ideato, gratuitamente, a favore di coloro che producono per l'esclusivo utilizzo familiare, ma che vogliono cimentarsi nel miglioramento della qualità del prodotto accompagnati dai migliori esperti del settore.

Seguiranno poi la presentazione della nuova edizione di "BacalàFest" che, con Giro Bacalà, animerà i ristoranti della Provincia da dicembre 2021 a marzo 2022.

“Purtroppo - spiega Renzo Ceccacci, presidente O.L.E.A. - il maltempo ha allungato i tempi di consegna dei campioni di olio in gara, perché la molitura e la produzione hanno subito un brusco rallentamento. Una cosa che, per fortuna, non incide in alcun modo sulla qualità e sulla quantità della produzione olearia regionale, ma che ci ha impedito di ricevere, entro i termini stabiliti, tutti gli oli ammessi a concorso. Il numero di oli partecipanti resta comunque elevato e, dalle prime valutazioni, di eccellente qualità, a dimostrazione della professionalità acquisita dai produttori, anche grazie all'efficace lavoro svolto da O.L.E.A. negli ultimi vent’anni per il miglioramento qualitativo delle produzioni olearie”.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 29-11-2021 alle 15:39 sul giornale del 30 novembre 2021 - 162 letture

In questo articolo si parla di attualità, sapori e aromi d'autunno, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/cw5X