San Costanzo: “Ritorno a Teatro” al 100% al Teatro della Concordia con gli Allievi della Scuola di Danza Vaganova

2' di lettura 25/10/2021 - Sabato 30 ottobre 2021 alle ore 21 il Teatro della Concordia di San Costanzo riapre le sue porte a capienza piena dopo il lungo periodo restrittivo della emergenza Covid, con uno spettacolo di danza classica e moderna proposto dalla Scuola di Danza Vaganova di Fano.

“Ritorno a Teatro” è appunto il titolo dello spettacolo pensato per l’occasione dalla direttrice Serena Gubert “In questi ultimi due anni, in mezzo a tante difficoltà, abbiamo lavorato per tenere viva la passione per la danza dei nostri allievi, partecipando a concorsi online e togliendoci anche qualche bella soddisfazione con alcuni premi nazionali. Calcare nuovamente il palco di un teatro sarà un modo speciale di festeggiare il ritorno alla capienza piena per gli spettacoli dal vivo. La presenza del pubblico in sala ci è mancata molto. Sarà per tutti una bellissima sensazione e siamo molto contenti che l’occasione si presenti nella bellissima cornice del Teatro della Concordia di San Costanzo.”

“Attendevamo con impazienza un allentamento delle misure restrittive per ritornare al 100% della capienza anche per i luoghi di cultura e spettacolo” afferma l’Assessore Anna Maria Sabatini “ringraziamo la scuola di danza Vaganova per aver scelto il nostro teatro comunale per riprendere con i loro spettacoli ed inaugurare ufficialmente la stagione di eventi 2021/2022 a San Costanzo”

Nella giornata di domani, martedì 26 ottobre, sarà possibile acquistare i biglietti in prevendita a San Costanzo presso il Punto IAT in Piazza Perticari dalle ore 9:30 alle 12:30 e dalle 16 alle 19, e fino al giorno dello spettacolo presso la sede della Scuola di Danza Vaganova in Via Nini 17 a Fano (Informazioni al 347 9076674 - 0721 804779).








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 25-10-2021 alle 11:59 sul giornale del 26 ottobre 2021 - 133 letture

In questo articolo si parla di san costanzo, spettacoli, Comune di San Costanzo, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/cqjz