“Adriatic Link” Marche-Abruzzo, i suggerimenti della Lupus per diminuire l'impatto ambientale

2' di lettura Fano 20/10/2021 - In merito al progetto di collegamento elettrico in alta tensione in cavo HVDC tra l’Abruzzo e le Marche si avanzano le seguenti richieste e suggerimenti al fine di diminuire l’impatto ambientale dell’opera in fase di cantiere e di esercizio, e ridurre i disagi per i cittadini residenti nei comuni di Fano e Cartoceto interessati dal passaggio del cavidotto e dalla realizzazione della nuova stazione di conversione.

1) Porre la massima attenzione alla presenza di alberi di alto fusto lungo il tracciato del cavidotto a terra ed effettuare lo scavo delle trincee a distanza sufficiente a non arrecare danni alle radici compromettendo la stabilità e/o la salute degli alberi.

2) Scegliere per la nuova stazione di conversione l’area adiacente all’esistente stazione elettrica al fine di evitare una frammentazione nel consumo di suolo agricolo, ma assolutamente salvaguardando per intero la siepe alberata, e composta da querce secolari, presente sul lato sud-ovest della superficie indicata per il sito SdC 1. Questo sito comporta anche minori problemi rispetto ai campi elettromagnetici generati dal cavidotto a corrente alternata, essendo il suo percorso più breve ed interno all’area di intervento.

3) In alternativa valutare l’area di 8 ha indicata nell’immagine sottostante (perimetro in giallo) adiacente alla zona artigianale di Via del lavoro, comune di Cartoceto, al fine di accorpare il consumo di suolo ad un’area già compromessa per utilizzi analoghi.

4) Preferire l’approdo n. 1 al fine di evitare l’attraversamento del fiume Metauro, riducendo al contempo la lunghezza del tracciato terrestre e quindi anche il probabile disagio alla circolazione stradale.

5) Schermare con idonee alberature a portamento verticale la nuova stazione di conversione e l’attuale stazione elettrica per tutto il perimetro dell’area in modo da ridurre l’impatto paesaggistico e luminoso e offrire un contributo alla riduzione dell’effetto serra, cercando di compensare la Co2 emessa in fase di cantiere.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 20-10-2021 alle 09:51 sul giornale del 21 ottobre 2021 - 210 letture

In questo articolo si parla di attualità, La Lupus in Fabula, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/cpmf





logoEV