Fano e Marotta, divorzio senza fine: nuovo ricorso per alcuni immobili [FOTO]. Barbieri: “Accanimento contro Mondolfo, così niente finanziamenti per la riqualificazione”

2' di lettura Fano 18/10/2021 - Un divorzio senza fine. È quello tra Fano e Marotta. Un territorio, quest’ultimo, ormai da tempo sotto la giurisdizione del Comune di Mondolfo. A distanza di anni i nuovi strascichi legali. Il sindaco mondolfese Nicola Barbieri si è infatti visto notificare un nuovo ricorso. Il mittente – neanche a dirlo – è il Comune di Fano.

Al centro di tutto la delibera n. 882 della giunta regionale – approvata lo scorso luglio -, con la quale è stato stabilito il passaggio degli immobili di Marotta Nord al Comune di Mondolfo. Un documento contestato dall’amministrazione fanese. Nello specifico si tratta dell’ex scuola di Via Damiano Chiesa e dei locali presenti nell’edificio di Via Ferrari, esclusa la farmacia per la quale si è in attesa di un ulteriore pronunciamento da parte del Tar.

“Come Comune di Mondolfo – ha fatto sapere il sindaco Nicola Barbieri – faremo opposizione, incaricando un legale per difendere i diritti della nostra comunità. Il ricorso intentato dall’amministrazione comunale di Fano, oltre a costringere entrambi i comuni e la Regione Marche a un ulteriore dispendio di denaro pubblico, rischia di vanificare l’opportunità di riqualificare questi immobili con progetti a favore di giovani e anziani. Servizi di cui potrebbero beneficiare non solo tutti i cittadini di Mondolfo e Marotta, ma anche quelli residenti nella zona a sud di Fano che spesso gravitano nel nostro comune”.

“Spiace constatare – ha continuato il primo cittadino di Mondolfo - che l’unico risultato di questa azione dilatoria sarà quello di condannare ancora questi edifici, attualmente in disuso, all’incuria e al degrado, in una fase in cui avremmo potuto accedere a finanziamenti pubblici per poterli legittimamente riconsegnare alla città”. Infine l’invito ai cinque consiglieri di opposizione appena eletti. “Mi aspetto – ha concluso Barbieri – che coloro che durante la campagna elettorale si erano avvalsi dell’appoggio del sindaco di Fano Massimo Seri prendano ufficialmente le distanze da questa ennesima prova di accanimento nei confronti del nostro territorio”.


Seguono foto.

Per le tue foto e segnalazioni, per ascoltare il radiogiornale di Vivere Fano e per ricevere le nostre notizie in tempo reale iscriviti al nostro servizio gratuito di messaggistica:

  • per Whatsapp salvare in rubrica il numero 350 564 1864 e inviare un messaggio qualsiasi allo stesso numero
  • Per Telegram cercare il canale @viverefano o cliccare su t.me/viverefano







Questo è un articolo pubblicato il 18-10-2021 alle 16:24 sul giornale del 19 ottobre 2021 - 950 letture

In questo articolo si parla di attualità, fano, mondolfo, marotta, Nicola Barbieri, articolo, Simone Celli, fusione marotta

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/co21