Violenza alla manifestazione ‘no green pass’, Seri: “Attacco raccapricciante”. Cucchiarini: “Vergogna ai fascisti”

1' di lettura Fano 10/10/2021 - Al di là dei contenuti, una protesta che rientrava nei parametri di una normale democrazia. In tanti erano arrivati nella capitale per manifestare pacificamente contro il green pass. Poi la degenerazione più totale. I fatti di Roma lasciano ben più di uno strascico. Assalto alla sede della Cgil, giornalisti presi a badilate e persino il raid di una ventina di persone al pronto soccorso dell’ospedale Umberto I, con tanto di ferimento di due operatori sanitari e di altrettanti uomini in divisa. E la giunta fanese non ci sta.

“L’attacco alla sede nazionale della Cgil è qualcosa di raccapricciante – ha commentato il sindaco di Fano Massimo Seri -, un colpo alla libertà e alla democrazia. L’Italia non si riconosce in questi gesti vili. Piena e totale solidarietà alla Cgil”. Netto anche l’intervento dell’assessora Sara Cucchiarini: “Vergogna ai fascisti – ha detto -, e solidarietà a chi ha subito e alla Cgil. Invece di farli candidare nelle istituzioni, quando applicheremo la pena a chi agisce l’apologia di fascismo?”. Un concetto, quest’ultimo, rimarcato anche dall’assessore Samuele Mascarin. “Ma se invece di definirli ‘militanti di estrema destra’ li chiamassimo semplicemente ‘fascisti’? Giusto per chiamare le cose con il loro nome”.

Per le tue foto e segnalazioni, per ascoltare il radiogiornale di Vivere Fano e per ricevere le nostre notizie in tempo reale iscriviti al nostro servizio gratuito di messaggistica:

  • per Whatsapp salvare in rubrica il numero 350 564 1864 e inviare un messaggio qualsiasi allo stesso numero
  • Per Telegram cercare il canale @viverefano o cliccare su t.me/viverefano







Questo è un articolo pubblicato il 10-10-2021 alle 19:33 sul giornale del 11 ottobre 2021 - 1775 letture

In questo articolo si parla di cronaca, violenza, fascisti, articolo, Simone Celli, no green pass, cgil roma

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/cnED





logoEV
logoEV