Colli al Metauro: comunali, corsa a due tra l’assessore uscente Briganti e Candio Curina

2' di lettura 30/09/2021 - A Colli al Metauro sono due sono i candidati sindaco tra cui sarà possibile scegliere in occasione delle elezioni amministrative del 3 e 4 ottobre. Nel comune creato nel 2017 dalla fusione tra le ex municipalità di Saltara, Montemaggiore e Serrungarina, si va alle urne con un anno di anticipo dopo che il sindaco uscente Stefano Aguzzi si è dimesso in seguito alla nomina di assessore regionale.

Uno dei candidati proviene direttamente dalla giunta Aguzzi: si tratta di Pietro Briganti, assessore uscente ai lavori pubblici, viabilità, sport e pubblica istruzione. C'è lui alla guida della lista civica 'Insieme per Crescere', con orientamento di centrodestra. I candidati consiglieri - tra cui figurano anche diversi altri assessori a fine mandato - sono Fabio Francesconi, Marco Bargnesi, Fabio Romagnoli, Franca Pierini, Linda Gabbianelli, Margherita Iacucci, Ramzi El Asmar, Nadia Vitale, Emanuela Regini, Cristian Ciacci, Emanuela Primavera, Annachiara Mascarucci, Maria Giovanna Cenerelli, Ketty Cornacchini, Francesco Tadei e Fabrizio Sanchioni.

A sfidarlo un volto noto nel territorio di Colli al Metauro, vale a dire Candio Curina, a capo della lista 'Energia in Comune' con orientamento di centrosinistra. La sua squadra è composta da Lucio Fattori, Alessandro Giacomoni, Alessandra Khadem Hosseini, Filippo Cicoli, Fabio Ferri, Matteo Manna, Maria Rita Folini, Mattia Marchionni, Silvia Santori, Davide Boiani, Laura Valentini, Maicho Capodagli, Chiara Di Cristoforo, Erika Monica Brocca, Catia Migliori e Michela di Ciocco (in arte Frida Neri).

Le urne si apriranno domenica 3 ottobre, dalle 7 alle 23, e lunedì 4 ottobre dalle 7 alle 15. Subito dopo la chiusura dei seggi inizierà lo spoglio delle schede. Sarà eletto sindaco chi avrà ottenuto il 50%+1 dei voti validamente espressi. L’elettore, che deve portare con sè la tessera elettorale e un documento di identità valido, per eleggere il sindaco e il Consiglio Comunale, nei comuni fino a 15.000 abitanti può tracciare un segno solo sul candidato sindaco o solo sulla lista collegata al candidato sindaco o anche sia sul candidato sindaco che sulla lista collegata al medesimo candidato sindaco. Può anche esprimere una preferenza, indicando il nome del candidato consigliere. Nei Comuni con oltre 5.000 abitanti si può anche assegnare la doppia preferenza di genere: basta scrivere i cognomi dei due candidati di sesso diverso appartenenti alla stessa lista.

Per le tue foto e segnalazioni, per ascoltare il radiogiornale di Vivere Fano e per ricevere le nostre notizie in tempo reale iscriviti al nostro servizio gratuito di messaggistica:

  • per Whatsapp salvare in rubrica il numero 350 564 1864 e inviare un messaggio qualsiasi allo stesso numero
  • Per Telegram cercare il canale @viverefano o cliccare su t.me/viverefano







Questo è un articolo pubblicato il 30-09-2021 alle 12:19 sul giornale del 01 ottobre 2021 - 643 letture

In questo articolo si parla di politica, elezioni amministrative, articolo, colli al metauro, Simone Celli

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/clG3





logoEV
logoEV