M5S: Dilettanti allo sbaraglio, Fano rimasta fuori dal bando “sport e periferie”

Sport generico 1' di lettura Fano 14/09/2021 - Proprio mentre la città si sta rivoltando contro i ritardi e le scelte scriteriate dell’Amministrazione su opere pubbliche e viabilità, ecco che arriva un nuovo fulgido esempio che conferma la totale incapacità della Giunta Seri.

Il Comune di Fano è stato escluso dal bando “Sport e periferie” perché il progetto presentato per la riqualificazione del manto sintetico della pista “Zengarini” non era conforme alla legge. Nella domanda era dichiarato un livello di progettazione che non corrispondeva alla realtà: in poche parole, il progetto definitivo era fatto male e non poteva essere considerato tale!

In questo modo la nostra città perde l’occasione di ricevere dal Governo circa 600.000 euro che potevano essere utilissimi per rimettere in sesto uno dei più importanti impianti sportivi fanesi e per dare manforte allo sviluppo dell’atletica. Questo succede quando non si sa neppure cosa significhi programmare i lavori pubblici e ci si riduce sempre all’ultimo minuto in maniera disordinata.

Ci vuole poi un bel coraggio, come ha fatto il Sindaco Seri, a lamentarsi del fatto che il Governo stanzia fondi solo a favore dei capoluoghi di provincia. Ma quando mai? Non abbiamo mai assistito nella storia recente a questa prateria di occasioni per decine di milioni di euro. Il problema è che Fano, per l’incompetenza di questa Giunta, non riesce a coglierle.

Cosa serve ancora per dimostrare che ci troviamo di fronte a dilettanti allo sbaraglio?






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 14-09-2021 alle 11:34 sul giornale del 15 settembre 2021 - 199 letture

In questo articolo si parla di politica, Movimento 5 Stelle, M5S, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/ci7G





logoEV
logoEV