Addio a Sante Rossini, titolare del ‘Ristorantino da Giulio’ [FOTO]. La commozione di chi lo conosceva: “Senza di te qui non sarà più lo stesso”. Martedì i funerali

2' di lettura Fano 13/09/2021 - “Mi si spezza il cuore, era una bravissima persona. Per lui tutti erano ‘gli amori di zio’. Mi ha sempre trattato con i guanti, come fosse una figlia. Lo posso urlare ad alta voce, perché è la verità”. Sono le parole di Stella, per cinque anni dipendente del noto “Ristorantino Da Giulio” a Sassonia di Fano, che da domenica piange la scomparsa di uno dei soci titolari. Sante Rossini se n’è andato al mattino, alle soglie dei 70 anni, lasciando un grande vuoto in quella grande famiglia incarnata da chi a quel locale riserva ogni giorno sudore, fatica ed entusiasmo.

Il ristorante era stato fondato da suo padre Giulio. Sante, circa vent’anni fa, era stato presidente della Federazione dei ristoratori di Fano aderente a Confesercenti (qui il cordoglio dell’associazione) nonché vicepresidente provinciale del sindacato di categoria. Fondamentale anche il suo contributo per la creazione del Festival del Brodetto. La sorte ha voluto che se ne andasse proprio nell’ultima giornata dell’edizione 2021.

Ruoli e titoli a parte, Sante lascia un’eredità umana e morale che trasuda dalle parole di chi ci ha lavorato fianco a fianco. “Il ristorante non sarà più lo stesso”, ha detto qualcun altro che lo ha conosciuto bene. E chi, meglio del fratello Pierluigi, può esprimere il senso di mancanza scaturito da questa dipartita? “È quando ti rendi conto che non sarai qui per sempre – ha scritto - che rende la nostra vita così magica. Un giorno farai il tuo ultimo pasto, annuserai il tuo ultimo fiore, abbraccerai un figlio o un amico per l'ultima volta. Non puoi sapere che è l'ultima, ecco perché devi fare tutto quello che ami con passione, far tesoro degli anni che ci sono concessi in questa vita perché il tempo vola. Non posso credere che non ti vedrò più seduto al tavolo del ristorante o che non mi chiamerai più per dirmi che mi hai preparato qualche prelibatezza delle tue. Ciao Caro Fratellone Mio, un Non Giorno ci rincontreremo di nuovo e sarà Gran Festa”.

La cerimonia funebre si svolgerà martedì 14 settembre alle ore 16 alla chiesa del Carmine del quartiere Gimarra.

Per le tue segnalazioni, per ascoltare il radiogiornale di Vivere Fano e per ricevere le nostre notizie in tempo reale iscriviti al nostro servizio gratuito di messaggistica:

  • per Whatsapp salvare in rubrica il numero 350 564 1864 e inviare un messaggio qualsiasi allo stesso numero
  • Per Telegram cercare il canale @viverefano o cliccare su t.me/viverefano







Questo è un articolo pubblicato il 13-09-2021 alle 17:50 sul giornale del 14 settembre 2021 - 5612 letture

In questo articolo si parla di cronaca, fano, articolo, Simone Celli, lutti, sante rossini

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/ci1n





logoEV
logoEV
logoEV