Pinqua, M5S replica al sindaco: "Invece di rigirare la frittata, la giunta chieda scusa"

1' di lettura Fano 05/08/2021 - Il Sindaco e la sua Giunta ci invitano a studiare ma non occorrono le scuole alte per capire che Seri e i suoi sodali sui fondi Pinqua continuano a raccontare bufale.

Nell'annunciare l'ingresso in graduatoria, il Sindaco dava per certo l'arrivo dei 26 milioni, lasciando incerte solo le tempistiche dell'erogazione. Di certo invece c'è che i progetti presentati dal Comune sono fuori dal fondo di 3,2 miliardi già stanziato dal governo. L’arrivo dei soldi è subordinato ad una circostanza futura ed incerta: il rifinanziamento della graduatoria con ulteriori fondi nella prossima legge di bilancio, in assenza del quale la nostra città rimarrà a bocca asciutta.

Non si tratta di risorse certe che arriveranno in maniera scaglionata, come afferma la Giunta nella sua replica non firmata, ma di risorse eventuali che arriveranno solo se il fondo sarà rifinanziato. Non c'è bisogno quindi di tanto studio per ricostruire i fatti, ma semplicemente di raccontare la verità ai cittadini, cosa che forse non è nelle corde di certa politica.

Invece di provare a rigirare la frittata, questa Amministrazione dovrebbe cospargersi il capo di cenere e chiedere scusa per aver illuso i fanesi.


da Tommaso Mazzanti, Francesco Panaroni, Matteo Giuliani (M5S)





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 05-08-2021 alle 17:51 sul giornale del 06 agosto 2021 - 163 letture

In questo articolo si parla di economia, bandiera, Movimento 5 Stelle, M5S, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/cdBs





logoEV
logoEV
logoEV