Itinerario ebraico, approvata la legge. Biancani: "Strumento importante per conoscere la cultura, la storia e l'arte di questo popolo"

Andrea Biancani 2' di lettura Fano 27/07/2021 - «Questa legge è uno strumento importante per conoscere la cultura, la storia e l'arte del popolo ebraico, una risorsa educativa e formativa in particolare per le scuole. Mi auguro possa essere utile per 'non dimenticare', ricordando le persecuzioni subite nei secoli dagli ebrei e investendo nella memoria delle nuove generazioni».

Il Vicepresidente del Consiglio regionale Andrea Biancani (Pd) commenta positivamente il via libera all'unanimità dell'Assemblea legislativa alla proposta di legge che istituisce l'itinerario ebraico marchigiano. «Ringrazio il primo firmatario – sottolinea -, il consigliere regionale Giacomo Rossi, che prima con una mozione, presentata in occasione del Giorno della memoria, e poi con una proposta di legge, ha concretizzato questa iniziativa, tra le prime in Italia a livello regionale».

Sono 25 i Comuni che entrano nell’itinerario, «per la nostra provincia, oltre Pesaro, per la sua splendida Sinagoga e il cimitero, ci sono Apecchio, Barchi, Fano, Mondavio, Mondolfo, Pergola, Sant'Angeolo in Vado, Urbania, Urbino. La composizione potrà comunque essere integrata, anche su segnalazione delle amministrazioni locali. La legge consentirà di mettere in rete tutti i più significativi monumenti, dalle Sinagoghe ai quartieri ebraici, dalle antiche botteghe ai cimiteri storici, coinvolgendo la Comunità ebraica. Sono previsti contributi per itinerari didattici, ricerche, manifestazioni, convegni, programmi educativi, mostre, progetti di conservazione e tutela».

Il Vicepresidente ha chiesto con un emendamento, accolto nel testo, di inserire tra gli interventi il progetto delle "Pietre d'inciampo", avviato nella precedente legislatura. «Le "Pietre d'inciampo" – spiega – sono blocchi di piccole dimensioni con una targa d'ottone per ricordare i nomi delle vittime della Shoah, posizionati nel luogo dove è avvenuta la deportazione. Ad oggi in Europa sono oltre 70mila. Nella nostra regione questo progetto è stato avviato nel 2016, fortemente voluto dal Presidente Antonio Mastrovincenzo, e in questa legislatura, con la consigliera segretaria Micaela Vitri, vorrei riproporlo all'Ufficio di presidenza, ampliandolo, dopo le prime 24 installate nella provincia di Ancona, anche nella provincia di Pesaro e nelle altre province marchigiane».


da Andrea Biancani
Vicepresidente Consiglio Regionale





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 27-07-2021 alle 16:41 sul giornale del 28 luglio 2021 - 133 letture

In questo articolo si parla di cultura, regione marche, andrea biancani, consiglio regionale, vice presidente, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/cckT