L’acqua scarseggia, arrivano i divieti (per tutta l’estate): ecco quali

acqua 1' di lettura Fano 29/06/2021 - Carenza idrica, la storia si ripete. Ed ecco che – puntuale – arriva l’ordinanza del sindaco per limitare i danni. Il primo cittadino Massimo Seri ha infatti firmato un documento nel quale si impongono alcuni divieti al prelievo e consumo dell’acqua proveniente dall’acquedotto pubblico.

Nello specifico, fino al 30 settembre non si potrà procedere all’irrigazione di orti, giardini e prati (è consentita l’annaffiatura soltanto il lunedì e il giovedì dalle 22 a mezzanotte), al lavaggio di cortili, piazzali e veicoli a motore, al riempimento di piscine, fontane ornamentali e vasche da giardino e - infine – sono vietati tutti gli usi diversi da quello alimentare, domestico e per l’igiene personale.

Seri invita a un uso razionale e corretto dell’acqua potabile. Per i trasgressori sono previste sanzioni tra i 25 e i 500 euro, che saranno a carico di chi risulterà titolare del luogo in cui verranno riscontrate le eventuali inadempienze. Importo ridotto se il pagamento della sanzione avverrà entro il termine previsto dall’art.16 della legge n.689 del 1981.

In allegato l'ordinanza.

Per le tue foto e segnalazioni, per ascoltare il radiogiornale di Vivere Fano e per ricevere le nostre notizie in tempo reale iscriviti al nostro servizio gratuito di messaggistica:

  • per Whatsapp salvare in rubrica il numero 350 564 1864 e inviare un messaggio qualsiasi allo stesso numero
  • Per Telegram cercare il canale @viverefano o cliccare su t.me/viverefano







Questo è un articolo pubblicato il 29-06-2021 alle 17:36 sul giornale del 30 giugno 2021 - 1920 letture

In questo articolo si parla di attualità, fano, acqua, articolo, Simone Celli

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/b9pv





logoEV