Mare e poesia, ecco il nuovo sottopasso del Lido: le foto

3' di lettura Fano 24/06/2021 - In tanti l’avranno già visto. E – molto probabilmente – ammirato. Perché è enorme il passo avanti compiuto dal sottopasso di viale Cairoli a Fano, vero e proprio punto di congiunzione tra il centro storico e una delle zone mare più frequentate della città: il Lido. Merito della sinergia tra Comune di Fano e Liceo Artistico Apolloni, ma anche della consueta sensibilità del poeta dialettale fanese Elvio Grilli.

Sabato scorso l’inaugurazione, in presenza dei rappresentanti dell’amministrazione comunale e degli stessi studenti. Ragazzi che hanno davvero fatto sfoggio di un talento di cui fare tesoro. Loro per primi, e noi fanesi per il bene della città. Sono infatti tanti i progetti che li coinvolgono, riuscendo a dare una marcia in più allo stesso concetto di decoro urbano. Un esempio? I pannelli artistici a tema marittimo realizzati per rendere più bello il box container di Aset Spa, a opera della ormai ex 5^A dello stesso liceo, la cui inaugurazione è prevista per giovedì mattina.

Un passo alla volta, però. Perché già da qualche giorno possiamo apprezzare, come detto, i pannelli che hanno restituito davvero una seconda giovinezza al sottopasso di viale Cairoli (come dimostra anche la gallery in coda all’articolo). Entusiasta il sindaco Massimo Seri. “Non si tratta di un semplice vettore di connessione – ha commentato -, ma di un elemento che mette insieme il valore sia del centro storico che del mare. Il punto di forza della riqualificazione, poi, consiste nel posizionamento di un’opera pubblica che è stata realizzata dagli studenti del Liceo Artistico Apolloni. I giovani studenti, sotto la supervisione dei loro docenti, hanno interpretato in maniera soggettiva il concetto del mare declinato all’interno di un’area strategica nella nostra città. L’opera è stata valorizzata dalla trascrizione della poesia del poeta dialettale fanese Elvio Grilli. È un modo per donare alla cosa pubblica un elemento identitario e di valore”.

Anche secondo l’assessora al decoro urbano Barbara Brunori è stata concessa “una nuova identità a questo sottopasso, che viene così personalizzato grazie alla creatività dei nostri giovani studenti. Questa è l’arte del fare città insieme”. Si tratta di uno snodo importante, d’altronde. “Da qui si vede il mare, come ha detto un bambino mentre attraversava il sottopasso”.

Soddisfatto pure l’assessore al turismo Etienn Lucarelli. “Da oggi le zone mare di Lido e Arzilla sono più belle, accoglienti e funzionali”, ha detto evidenziando anche la nuova veste della Cavea del Lido – recentemente rivisitata in quanto a luci e vegetazione – e pure il nuovo collegamento tra Arzilla a ciclabile (i dettagli).

Segue la gallery fotografica completa.

Per le tue foto e segnalazioni, per ascoltare il radiogiornale di Vivere Fano e per ricevere le nostre notizie in tempo reale iscriviti al nostro servizio gratuito di messaggistica:

  • per Whatsapp salvare in rubrica il numero 350 564 1864 e inviare un messaggio qualsiasi allo stesso numero
  • Per Telegram cercare il canale @viverefano o cliccare su t.me/viverefano







Questo è un articolo pubblicato il 23-06-2021 alle 13:24 sul giornale del 24 giugno 2021 - 994 letture

In questo articolo si parla di attualità, fano, lido, decoro urbano, articolo, Simone Celli

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/b8mb





logoEV