La scuola non si ferma con i progetti “Diritti al futuro” e “Rodariando in città”

1' di lettura Fano 21/06/2021 - I Servizi Educativi del Comune di Fano, insieme ai Dirigenti scolastici degli istituti comprensivi e delle direzioni didattiche, in questo anno scolastico sono stati impegnati a superare ogni giorno le difficoltà normative, organizzative e finanziarie che questa fase eccezionale ha imposto.

Si è cercato di garantire regolarmente attività e servizi scolastici capaci di coniugare la qualità della proposta educativa con la rigorosa applicazione delle disposizioni di sicurezza sanitaria.

"In questo contesto, complesso e difficile, - afferma l'Assessore ai Servizi Educativi Samuele Mascarin - abbiamo provato a dare una risposta anche al bisogno di socialità delle bambine e dei bambini, un bisogno che andrebbe riportato con decisione al centro dell'agenda politica di questo Paese. 34 rappresentazioni teatrali, 49 repliche, 68 classi e quasi 1500 bambini delle scuole primarie coinvolti: questi i numeri dei progetti 'RODARIANDO IN CITTA’' e 'DIRITTI AL FUTURO'".

"Grazie di cuore quindi a Stefania Carboni e Giorgio Caselli - conclude Mascarin - in questi mesi, con estro non solo artistico, hanno interpretato questo impegno. E grazie anche a Marco Rondina, al Centro di Ricerca E Mediazione Interculturale, alla Città delle Bambine e dei Bambini e a tutte le donne e a tutti gli uomini dei Servizi Educativi perchè in questo contesto garantire, ogni giorno, "il pane e le rose" è stata davvero una sfida grande e senza precedenti".






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 21-06-2021 alle 12:59 sul giornale del 22 giugno 2021 - 158 letture

In questo articolo si parla di attualità, fano, comune di fano, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/b7Za





logoEV