Fdi: "Aset Pubblica, la minoranza dice no"

aset 2' di lettura Fano 16/06/2021 - Mentre torna di nuovo alla ribalta l'ipotesi di fusione per incorporazione di Aset (pubblica) in Marche Multiservizi (50% privata), la maggioranza di Colli al Metauro ha presentato nell'ultimo consiglio comunale del 27/05/2021 una mozione dal titolo "Aset Pubblica: qualità del servizio e riduzione delle tariffe".

I contenuti della mozione vanno nella direzione da sempre auspicata da Fratelli d'Italia ossia, Aset pubblica e più vicina ai cittadini. Con la mozione si ribadisce che Aset deve rimanere pubblica e si è proposto di rinunciare alla distribuzione degli utili ai comuni soci in cambio della riduzione delle tariffe e dell'ottimizzazione del servizio. Una proposta che mette il cittadino al centro. La maggioranza di Colli al Metauro si è mostrata nuovamente sensibile a questo tema così importante per i cittadini. Come Circolo Metauro Tricolore ci siamo espressi già altre volte in favore di questa ipotesi, soprattutto a tutela della proprità pubblica di Aset. Quello che è accaduto in consiglio comunale è sconcertante, la minoranza PD di colli al Metauro ha bocciato la mozione votando contro e nascondendosi dietro ad una banale scusa legata alle tempistiche con cui la mozione è stata proposta. A loro dire non sono stati posti nelle condizioni di esaminare ed esprimersi sul merito della questione.

Noi ci chiediamo: come è possibile non avere una posizione politica riguardo la vendita di Aset? Sono anni che se ne parla e negli ultimi mesi la questione è tornata fortemente alla ribalta con il presidente della provincia del PD Paolini che in tutti i modi cerca di far inglobare Aset da Marche Multiservizi. Nonostante questo Il PD di Colli al Metauro dice di non aver una posizione e di non poter rispondere in consiglio comunale. Ecco che il PD toglie la maschera anche a Colli al Metauro. Da sempre i loro interessi sono rivolti alla privatizzazione e alla vendita di Aset, probabilmente prima di esprimersi in consiglio comunale il PD locale dovrà rivolgersi ai suoi capi di partito che come al solito indicheranno la strada da seguire, ossia perseguire i loro esclusivi interesse di parte. Ma siamo sicuri che il loro interesse principale sia la tutela dei cittadini? La posizione di Fratelli d'Italia è chiara e sempre coerente : Aset deve rimanere pubblica, non è possibile che dei privati speculino sui servizi essenziali per i cittadini.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 16-06-2021 alle 20:19 sul giornale del 17 giugno 2021 - 174 letture

In questo articolo si parla di politica, fratelli d'italia, alessandro urbinelli, comunicato stampa, fartelli d'italia, Aset pubblica

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/b7wQ





logoEV