Disabilità, sdrai rialzati e sedie speciali: a Fano le spiagge sono accessibili a tutti

2' di lettura Fano 15/06/2021 - “L’accessibilità alle spiagge fanesi è una prerogativa che abbiamo voluto perseguire nell’ottica di tutelare una sensibilità fondamentale per la nostra comunità”. Lo ha annunciato il sindaco Seri durante la conferenza stampa di questa mattina per illustrare il progetto “spiagge accessibili” presentato insieme ad O.A.S.I Confartigianato e A.G.F.I, relativo alla partecipazione del Comune di Fano ad un bando regionale.

“E’ un atto dovuto. La disabilità non è una malattia, ma si tratta di una condizione diversa. Permettere a tutti di fare il bagno è sinonimo di responsabilità. Siamo felici di annunciare questi interventi”. Interventi che nello specifico riguarderanno la presenza in tutti gli stabilimenti balneari di sdrai rialzati. Inoltre, più del 50% delle attività balneari avrà a disposizione le sedie da mare J.O.B che permetteranno la balneazione di persone con disabilità. Sotto il profilo economico, il progetto ha un costo di 20 mila euro, di cui 8 sono stati erogati dalla Regione, altrettanti dal Comune di Fano e i rimanenti 4 sono stati elargiti da O.A.S.I Confartigianato.

“Nella nostra visione di turismo, una rilevanza particolare è attribuita all’accessibilità - spiega l’assessore al Turismo Lucarelli - Insieme all’assessore al Welfare di Comunità abbiamo partecipato a questo bando con l’intento di fare un passo in avanti nella nostra programmazione turistica. Il mare deve essere un piacere aperto a tutti, senza distinzione. Con questi dispositivi che consentiranno anche a persone con disabilità di apprezzare un bagno, vogliamo andare un messaggio attraverso cui ribadiamo come Fano sia una meta turistica che si prenda cura di tutti”.

E proprio questo concetto viene rimarcato dall’assessore al Welfare di Comunità Tinti che spiega: “Ci piace il fatto che abbiamo promosso una cultura dell’inclusione, affinché tutti si sentano coinvolti. Come amministrazione vogliamo che nessuno sia lasciato indietro. Anche dal punto di vista della comunicazione, in ogni stabilimento ci sarà una targhetta che promuoverà il fatto che le spiagge di Fano saranno da oggi accessibili”. Soddisfazione è stata espressa da Alessia Di Girolamo, componente della Commissione Pari Opportunità della Regione Marche che insieme a Francesca Busca presidente dell’AGFI e Mauro Mandolini, presidente di Oasi Confartigianato hanno spiegato come: “il nostro impegno sia stato profuso per rendere le spiagge veramente inclusive. Finalmente possiamo vedere i frutti della nostra battaglia. Questa collaborazione con l’amministrazione ha fatto sì che da oggi il mare sia per tutti. Era doveroso rispettare il senso civico che include l’esigenza di favorire una fruizione globale verso tutti gli stabilimenti balneari di Fano”.

Per le tue foto e segnalazioni, per ascoltare il radiogiornale di Vivere Fano e per ricevere le nostre notizie in tempo reale iscriviti al nostro servizio gratuito di messaggistica:

  • per Whatsapp salvare in rubrica il numero 350 564 1864 e inviare un messaggio qualsiasi allo stesso numero
  • Per Telegram cercare il canale @viverefano o cliccare su t.me/viverefano







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 15-06-2021 alle 16:01 sul giornale del 16 giugno 2021 - 211 letture

In questo articolo si parla di attualità, fano, comune di fano, disabilità, spiagge, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/b7lp





logoEV