Immersione pericolosa: sub d’urgenza in camera iperbarica

1' di lettura Fano 11/06/2021 - Era stato in vacanza, durante la quale si era dilettato a fare un’immersione. Ma i malesseri poi accusati hanno fatto scattare un campanello d’allarme.

Paura per un sub 39enne, residente a Recanati, in villeggiatura alle isole Tremiti. Dopo essere riemerso si è subito accorto di non stare bene, tra formicolio e alterazione della sensibilità di gambe e braccia. Così, una volta tornato, si è fatto visitare all’ospedale di Ancona. I medici gli hanno qui diagnosticato alcune complicanze da mancata decompressione, stabilendo il trasferimento d’urgenza all’Iperbarica Adriatica di Fano, realtà d’eccellenza anche per i residenti delle regioni limitrofe.

Qui il 39enne è stato sottoposto a un trattamento di ossigenoterapia per ben cinque ore. Una volta ristabilito, l’uomo è stato ‘riconsegnato’ all’ospedale di Ancona.

Per le tue foto e segnalazioni, per ascoltare il radiogiornale di Vivere Fano e per ricevere le nostre notizie in tempo reale iscriviti al nostro servizio gratuito di messaggistica:

  • per Whatsapp salvare in rubrica il numero 350 564 1864 e inviare un messaggio qualsiasi allo stesso numero
  • Per Telegram cercare il canale @viverefano o cliccare su t.me/viverefano







Questo è un articolo pubblicato il 11-06-2021 alle 12:45 sul giornale del 12 giugno 2021 - 1261 letture

In questo articolo si parla di cronaca, fano, sub, articolo, camera iperbarica, Simone Celli

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/b6TP





logoEV
logoEV